rotate-mobile

Cadavere murato in casa a Senago, quattro arresti

Sarebbero il mandante e gli esecutori materiali dell'omicidio, responsabili anche dell'occultamento del cadavere, le quattro persone, due uomini e una donna, fermate dai carabinieri a Muggiò, Genova ed Enna, per la morte di Lamaj Astrit, il cittadino albanese trovato cadavere, in una intercapedine dietro un muro di una villa settecentesca in ristrutturazione a Senago. 

Il rinvenimento risale allo scorso 15 gennaio quando durante alcuni lavori di ristrutturazione nella "Villa degli occhi" è stata fatta la macabra scoperta. Le indagini, a cura dei carabinieri della compagnia di Desio, hanno portato al fermo di una 64enne, ritenuta la mandante dell'omicidio, che avrebbe avuto una relazione con la vittima e da questo sarebbe stata derubata di alcuni gioielli. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Cadavere murato in casa a Senago, quattro arresti

MonzaToday è in caricamento