venerdì, 31 ottobre 10℃

Comunicato stampa

Il brand Milano? Vale 82 miliardi di euro

Comunicato -  
Ufficio Stampa Camera di Commercio 17 agosto 2012

COMUNICATO STAMPA

Non solo mare e montagna: italiani e stranieri per l’estate 2012 scelgono anche le località d’arte europee per trascorrere le loro vacanze o anche un solo weekend lungo.

Se la classica scelta del mare vince per gli italiani che vanno all’estero (42,5%), un buon 38,5% dei vacanzieri che lasciano il BelPaese durante le ferie estive del 2012 preferisce le grandi capitali (dati Isnart – Unione delle Camere di commercio). Così il patrimonio artistico e culturale diventa traino del sistema economico del Paese, basti pensare che il valore del brand di alcuni tra i “monumenti” europei più noti è stimato in quasi 700 miliardi di Euro; un valore che non riguarda il patrimonio tangibile ma è legato alla loro immagine, al brand e alla visibilità.

Così il brand della Tour Eiffel a Parigi vale oltre 434 miliardi di Euro, superando di quasi 5 volte quello del Colosseo (più di 91 miliardi di Euro). La Sagrada Familia a Barcellona supera in “valore di reputazione” il Duomo di Milano (90 miliardi di Euro contro 82 miliardi di Euro) e il museo del Prado della capitale spagnola (il cui brand sfiora i 60 miliardi di Euro). La Torre di Londra si “ferma” a 70 miliardi, stimando il suo brand nel pre-Olimpiadi, e a 10 miliardi di Euro si attesta il valore del sito di Stonehenge. Il simbolo di Parigi da solo vale 1 una volta e mezza il “brand Milano” che tra sfilate di moda, Duomo, il Teatro alla Scala, San Siro, il design e il panettone, ha una valore stimato in più di 270 miliardi di Euro. E’quanto risulta da una stima dell’Ufficio Studi della Camera di commercio di Monza e Brianza - a partire da Anholt Brand Index, su dati Registro Imprese, Eurostat, siti web ufficiali, Istat, Istituto Tagliacarne, Isnart, Best Global Brands, Urban Audit, MIBAC, Touring Club Italiano, - relativa al progetto ERI (Economic Reputation Index).  Il valore del brand è stato calcolato sulla base di 10 parametri di vivacità economica, socio-culturali ed imprenditoriali, stilando un indice di valenza turistica (che prende in considerazione il valore economico del territorio, la conoscibilità del monumento, il flusso di visitatori del territorio e del monumento) e un indice di attrattività economica (che considera il numero di occupati nel turismo, l’accessibilità multimodale al territorio, il flusso e la presenza di stranieri, il valore dell’export).

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday