Sabato, 25 Settembre 2021
Animali

Al Gattile di Monza, una storia a lieto fine: dopo 9 mesi Ash ritrova la sua famiglia

Scomparso a Lissone lo scorso dicembre, il micio è stato ritrovato ad agosto a Villasanta. Ora, è finalmente riuscito a riabbracciare i suoi amici umani

È una storia a lieto fine, quella andata in scena all'interno del Gattile di Monza.

Il piccolo Ash, sparito dalla sua casa di Lissone lo scorso dicembre, è ora tornato a casa. Con l'incredula gioia della sua "mamma" e del suo "papà", Erica ed Alessio. I due avevano denuciato la sparizione di quel micio tigrato ai carabinieri, poco prima che scomparissero inspiegabilmente anche gli altri due gatti di casa: Macchia e Calimero. Un fenomeno, quello della sparizione dei gatti, che riguarda in quel periodo diverse famiglie della zona.

Poi, il 24 agosto, il ritrovamento a Villasanta. Un gatto malconcio, magrissimo, con mucose e lingua gialla e ormai in decubito laterale,
incapace di rispondere a qualsiasi stimolo, viene trovato in paese e ricoverato al Gattile di Monza. Per un paio di giorni rimane in una situazione estremamente critica ma, grazie alle cure delle operatrici, il piccolo "Mohicano" (come fu soprannominato) comincia a reagire, ad aprirsi, a chiedere le coccole. Fino a che, l'appello per la ricerca dei proprietaria, non raggiunge Erica ed Alessio. 

L'incontro

I due ragazzi ne sono certi: Mohicano, in realtà, si chiama Ash. Mostrano il libretto sanitario, la copia della denuncia, descrivono il pelo. Ad essere decisivo è però soprattutto l'incontro. Il micio sembra riconoscere i suoi compagni umani e Alessio, emozionato, scoppia a piangere di felicità.  Cosa abbia fatto e dove sia stato in tutti questi mesi nessuno potrà mai saperlo. Ciò che conta è che Ash è tornato a casa, e si è ripreso l'amore di quella famiglia che non ha mai smesso di cercarlo.

ENPA Monza e Brianza consiglia ai proprietari di mici abituati a uscire in cortile o in giardino di dotarli di microchip (obbligatorio in Lombardia dal 1 gennaio 2020) e di collarino con chiusura di sicurezza anti-strozzo con medaglietta identificativa, e di vaccinarli contro la FeLV (leucemia felina), una malattia devastante molto contagiosa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Gattile di Monza, una storia a lieto fine: dopo 9 mesi Ash ritrova la sua famiglia

MonzaToday è in caricamento