rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Sociale / Seregno

I ragazzi che rinunciano alle vacanze per fare volontariato

L’iniziativa è stata presentata alla casa della carità insieme al sindaco e all’assessore alle politiche sociali

Le studentesse e gli studenti dell’azione cattolica della diocesi di Milano dedicheranno una settimana delle loro vacanze estive a un’esperienza di volontariato a favore di alcune realtà sociali della città di Seregno, come già accadde nel 2019. È il “Campo di volontariato dell’Acs”, rivolto agli adolescenti dai 14 ai 19 anni (da chi ha concluso la terza media a coloro che hanno finito la quinta superiore) che si svolgerà dal 20 al 26 agosto facendo base presso l’oratorio San Domenico Savio (parrocchia di Santa Valeria).

Come iscriversi

Le iscrizioni al campo sono possibili fino all’8 agosto sul portale acportal. Nel caso in cui al momento dell’iscrizione i posti dovessero risultare esauriti, si può scrivere una mail ad acs@azionecattolicamilano.it per essere inseriti in lista d’attesa. Per maggiori informazioni circa le modalità di iscrizione, i metodi di pagamento e i materiali necessari per la partecipazione, si prega di leggere attentamente le Note tecniche

Contento perchè torna questa esperienza

Alberto Rossi, Sindaco di Seregno: “Sono molto contento che dopo l’esperienza del 2019 il campo di volontariato dell’ACS torni a Seregno. Fin dal primo contatto questo inverno ci siamo messi a disposizione per accoglierli nel modo migliore e metterli nelle condizioni di poter proporre ai ragazzi e alle ragazze che parteciperanno diverse attività di lavoro, che riguarderanno anche la pulizia delle aree verdi e dei parchi della città. C’è sempre un racconto su questa generazione parziale, mentre invece siamo a qui a parlare di un’esperienza che vedrà giovani fra i 14 e i 18 anni, alla fine delle vacanze, cimentarsi in un servizio prezioso per gli altri in modo totalmente gratuito. E, in un momento in cui misuriamo la difficoltà che in tanti hanno con il relazionarsi con i pari età, trovo questa occasione ancora più preziosa per loro, in una settimana in cui potranno provare a sperimentare una relazione meno mediata e più personale.”

Una collaborazione che è un punto di forza

“Il senso di questa collaborazione per noi e uno dei suoi punti di forza è che fra i servizi che presteranno questi ragazzi ci saranno anche alcune attività in ambito sociale. Un momento che per noi sarà un punto di partenza, in una dimensione in cui ci stiamo impegnando a fondo anche sul tema del disagio giovanile, perché vedremo ragazzi impegnarsi per altri ragazzi. E il ringraziamento, oltre a questo, è per le risorse che saranno donate alla città dai proventi delle loro attività per un progetto sociale per Seregno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I ragazzi che rinunciano alle vacanze per fare volontariato

MonzaToday è in caricamento