Coronavirus

Lombardia, vaccini anti covid direttamente sul posto di lavoro: ecco l'ultima idea del Pirellone

L'idea di Guidesi e Moratti: "Medici del lavoro per i vaccini covid nelle sedi delle aziende"

Dagli ospedali alle aziende. Il Pirellone cerca di accelerare la campagna vaccinale anti covid per provare a rimettere in azione il motore economico della regione. L'ultima idea, in attesa che da Roma venga incrementata la fornitura di dosi, è arrivata da Guido Guidesi, assessore allo sviluppo economico, e Letizia Moratti, assessore al welfare. 

I due, come spiegato dalla stessa regione in una nota, stanno pensando di utilizzare i medici del lavoro nelle ditte per somministrare il vaccino anti covid. Sarebbe una strada - hanno chiarito entrambi - per velocizzare "l'uscita dalla crisi del mondo produttivo lombardo".

"Bisogna fare in modo - hanno sottolineato Moratti e Guidesi - che tramite le associazioni di categoria e le Asst, le aziende che lo vorranno possano utilizzare, all'interno delle loro sedi operative, i medici del lavoro per vaccinare i lavoratori".

"Questa scelta - hanno evidenziato gli assessori - ha due finalità. Da una parte decongestionare le strutture sanitarie che, da oltre un anno, sono sotto pressione per l'emergenza covid, dall'altra consentire al sistema economico della regione di ripartire a pieno regime in totale sicurezza". I due assessori hanno anche fatto sapere che nei prossimi giorni proporranno alle associazioni di categoria un protocollo per rendere operativa questa procedura nel più breve tempo possibile.

Ed è stata la stessa Moratti a fare già un primo passo per rendere realtà questa idea. Nella lettera indirizzata al commissario nazionale per l'emergenza covid, Domenico Arcuri, per chiedere un incremento delle dosi, l'assessore al welfare ha infatti cercato di aprire uno spiraglio per la vaccinazione dei lavoratori, compresi quelle delle scuole. 

“Fermo restando la distribuzione già calendarizzata, secondo le priorità identificate di fragilità, con la consegna anticipata delle dosi destinate alla popolazione generale - si legge nella lettera - si potrebbe avviare contestualmente l’offerta vaccinale ai lavoratori della scuola e delle attività produttive."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lombardia, vaccini anti covid direttamente sul posto di lavoro: ecco l'ultima idea del Pirellone

MonzaToday è in caricamento