Coronavirus

Fontana: in Lombardia "prima dose di vaccino a tutti entro il 10 luglio"

Le parole del presidente della Regione

Il 10 luglio è la data in cui tutti i lombardi potrebbero aver ricevuto - il condizionale è d'obbligo - la prima dose del vaccino anti-covid. A delineare la tempistica è stato il governatore della Lombardia Attilio Fontana, intervenendo ai microfoni di Tgcom24.

"Con 120mila dosi quotidiane entro il 10 luglio potremmo concludere almeno la prima vaccinazione a tutti i lombardi" ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, intervenendo alla trasmissione 'Dentro i fatti" sulla rete Mediaset.

"Siamo pronti - ha aggiunto - ad arrivare alle 150mila inoculazioni al giorno e anche a superarle, dipende se ci sono i vaccini. Nel momento in cui, dal 20 maggio, avremo il programma dei numeri dei vaccini che ci arriveranno, potremmo essere anche più precisi circa la data in cui concludere le vaccinazioni".

Il calendario delle prenotazioni

La Lombardia vuole continuare a correre sul fronte vaccini anti covid e nelle scorse ore il presidente Attilio Fontana, l'assessore al welfare, Letizia Moratti, e il coordinatore regionale della campagna, Guido Bertolaso, hanno presentato punto per punto quelle che saranno le prossime tappe della missione. La grande novità è che per la prima volta sono state fornite date esatte per la vaccinazione di tutte le fasce d'età, fino agli over 16. 

Si parte dal 20 maggio con i lombardi tra i 40 e i 49 anni, con una popolazione target stimata in circa 850mila persone. La settimana successiva, il 27 maggio, toccherà agli over 30 prenotare la propria dose - circa 660mila donne e uomini -, quindi dal 2 giugno via libera anche ai ragazzi tra i 16 e i 29 anni, per una platea di 845mila giovani. 
 

prenotazioni vaccini covid-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fontana: in Lombardia "prima dose di vaccino a tutti entro il 10 luglio"

MonzaToday è in caricamento