Incidente sull'Autostrada A8: Barbara, la mamma morta travolta davanti alle figlie di 1 e 5 anni

A un'altra donna, Cristina C. di 37 anni, è stato amputato un arto. La vittima viveva a Sesto

La donna morta

Il cuore di Barbara Fettolini ha smesso di battere all'istante. Investita da una Volkswagen Passat a velocità sostenuta sull'Autostrada A8 davanti agli occhi spaventati delle figlie di 1 e 5 anni, la 38enne residente a Sesto San Giovanni (Milano) è morta sul colpo. Probabilmente non ha sofferto: unica giustizia in una storia ingiusta. Perché Barbara stava solo cercando di mettere al sicuro le proprie bambine, dopo che per un incidente tra la sua Renault Clio e una Peugeot 206, guidata da una 37enne, era andata a sbattere contro le barriere in cemento che dividono le carreggiate. Con il motore in panne e in mezzo alle auto che sfrecciavano, la 38enne era scesa dall'abitacolo per recuperare il triangolo nel bagagliaio e poter avvisare gli altri automobilisti della loro presenza .

Non ha fatto in tempo. Perché nel frattempo la Passat, guidata da un uomo rimasto lievemente ferito, dopo che un altra vettura era riuscita a schivarli, l'ha presa in pieno. Come un 'proiettile' la Passat ha travolto Barbara, la Clio e anche la 37enne, Cristina C., scesa anche lei per cercare di aiutare la mamma e le figlie. Gravissime le condizioni anche di Cristina C., di Monza, alla quale sarebbe stato amputato una parte dell'arto inferiore.

Anche le due bambine di 8 e 5 anni sono state portate in ospedale, così come altri due uomini, di 54 e 32 anni, ricoverati. Bollettino da guerra per un gravissimo incidente avvenuto martedì sera, attorno alle 20.20, sull'Autostrada A8 in direzione Milano, nel tratto Barriera Nord - Fiera Milano.

La dinamica dello schianto, nella mani della polizia stradale, è drammatica. Secondo una prima ricostruzione Barbara viaggiava sulla propria Renault insieme alle sue bambine. Ad un certo punto, a circa un chilometro dal casello, si è scontrata con la Peugeot 206, tra la prima e la seconda corsia. Dopo l'urto la 38enne ha perso il controllo dell'auto ed è andata a sbattere contro il New Jersey accanto alla quarta corsia, quella di sorpasso. 

Probabilmente molto spaventata, Barbara è scesa dall'auto per cercare di mettere in sicurezza le proprie figlie. Nel frattempo, Cristina C., che era riuscita ad accostare la sua vettura nella corsia d'emergenza, si era avvicinata per accertarsi della situazione ed aiutare gli eventuali feriti. In quegli istanti è arrivata la Passat. L'impatto è stato terrificante. Dopo lo schianto, la Clio è finita contro un'altra vettura, una Bmw 116d, ferma poco più avanti.

Sul posto l'Azienda regionale emergenza urgenza ha inviato un'automedica, un'autoinfermieristica e tre ambulanze. I feriti sono stati trasportati d'urgenza nei vari ospedali della città: al Niguarda, in 'rosso', la 37enne con l'arto amputato, i due uomini al nosocomio di Rho con ferite lievi mentre le bambine, comprensibilmente sotto choc ma illese, sono state ricoverate al Sacco. Successivamente sono state affidate al padre.

Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco del comando provinciale di Milano con diversi mezzi. Il traffico sull'Autostrada è rimasto rallentato a lungo per permettere i soccorsi e i rilievi da parte della polizia. Intanto le autorità si sono attivate per rintracciare i parenti delle bambine e comunicare la tragica notizia, l'epilogo di quello che doveva essere un 'viaggio' quotidiano come tanti.



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

Torna su
MonzaToday è in caricamento