Incidente mortale a Oliveto Lariano: morto Yuri Maffi di Muggiò

Il sinistro è avvenuto nel pomeriggio di domenica: oltre alla Suzuki su cui viaggiava il centauro brianzolo sono rimaste coinvolte altre moto e tre auto

IMMAGINE DI REPERTORIO

E' Yuri Maffi il centauro di 28 anni, residente a Muggiò, in provincia di Monza e Brianza, la vittima del tragico incidente stradale che domenica pomeriggio è avvenuto lungo la strada provinciale 538, all'altezza di Onno.

Il giovane viaggiava sulla sua Suzuki in compagnia di altri bikers che procedevano in direzione Bellagio. Poco prima delle 16, per cause ancora al vaglio della Polstrada di Lecco, uno dei motociclisti, seguito dagli altri, avrebbe tentato di sorpassare la colonna di auto che viaggiava davanti a loro, passando tra una Mini Cooper e un'Alfa 147 che procedevano in direzioni opposte. Qualcosa però è andato storto e la moto ha urtato una delle due vetture, causando una serie di tamponamenti a catena nella quale sono rimaste coinvolte tre auto e cinque moto. Ad avere la peggio è stato il 28enne brianzolo che in seguito all'urto è stato sbalzato contro la parete rocciosa a bordo strada e ha perso la vita. A nulla sono valsi i disperati tentativi del 118 di rianimarlo e di salvargli la vita. 

La dinamica dell'incidente è al vaglio degli agenti della Polizia Stradale di Lecco che stanno lavorando per ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente. Il tratto della statale Lariana è rimasto chiuso a lungo domenica pomeriggio per consentire l'intervento dei soccorsi e per permettere i rilievi delle forze dell'ordine. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento