Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Green

Volontari puliscono la Cascinazza: tra i rifiuti un divano e la copia della Coppa del mondo

I volontari di Monza Plastic Free si sono rimboccati le maniche. Hanno raccolto oltre una tonnellata di rifiuti

Hanno riempito 60 sacchi di plastica, per circa una tonnellata di immondizia abbandonata a cielo aperto. C’è chi, malgrado i servizi gratuiti offerti dall’azienda dei rifiuti Sangalli, continua a gettare immondizia nell’ambiente: persino una copia (non in plastica) della Coppa del mondo di calcio e un divano.

Questo il "bottino" conquistato nella giornata di domenica 30 maggio dai volontari dell’associazione Plastic Free di Monza. Il gruppo si è dato appuntamento a Monza, nel rione di San Donato, poi i 35 volontari, guidati da Andrea Barcellesi e Viviana Iannazzo, si sono diretti alla Cascinazza.

La Cascinazza una delle tappe più gettonate dagli incivili

“Non è la prima volta che ripuliamo quell’area – spiega Andrea Barcellesi a MonzaToday -. Abbiamo ripulito quella zona già ad aprile e due volte nel 2020. C’è sicuramente meno immondizia rispetto a prima ma, purtroppo, quell’area viene comunque utilizzata come discarica a cielo aperto. Abbiamo trovato persino un divano e una copia della Coppa del mondo”. Tantissimi sacchi con rifiuti di plastica, vetro, capi di abbigliamento, sfalcio del verde, sedili di auto, pneumatici, scatole di legno.

I volontari dell’associazione Plastic Free non si arrendono. “Ad ogni nostro evento si aggiungono nuove persone pronte a rimboccarsi le maniche per ripulire l’ambiente – prosegue Andrea -. Il 30 maggio ci hanno dato una mano anche alcuni scout di Milano”.

Cascinazza Monza Plastic Free-2

L'impegno di ripulire le periferie di Monza

Il sodalizio mensilmente organizza uscite sul territorio cittadino. Al centro degli interventi soprattutto le aree di periferia. “Aree verdi che, in questo periodo di pandemia, sono diventate anche luoghi di passaggio e di camminate – aggiunge -. Purtroppo spesso ci si imbatte in aree trasformate in discariche a cielo aperto”. Tra le più degradate quella di via della Blandoria, al confine tra Monza e Villasanta. Andrea aveva segnalato il problema, e l’area era stata rapidamente ripulita.

Prima della pausa estiva i volontari di Monza Plastic Free organizzeranno un’altra uscita. Poi, da settembre, al via una serie di attività anche in collaborazione con le scuole.

Intanto il prossimo appuntamento è previsto per il prossimo fine settimana con la staffetta ecologica dell’Adda al Parco Nord.

Per tutti i dettagli seguire la pagina Facebook di Monza Plastic Free.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volontari puliscono la Cascinazza: tra i rifiuti un divano e la copia della Coppa del mondo

MonzaToday è in caricamento