Elezioni Comunali 2012

Monza, Pgt bocciato in Commissione Urbanistica: la Lega nord si astiene

Il documento fermato ieri sera. Decisiva la scelta dei lumbard di non sostenere il piano Mariani-Romani. Il parere era consultivo, ma si riduce lo spazio per ricucire con gli azzurri

Marco Mariani e Umberto Bossi a Monza il 3 marzo scorso (foto Antonio Piemontese)

La Commissione Urbanistica  del Comune ha bocciato ieri sera la variante al Piano di Governo del Territorio. Decisivi i voti dei consiglieri della Lega Nord, che si sono astenuti sul documento più importante del quinquennio amministrativo del collega di partito  Marco Mariani.  Il parere comunque non è vincolante. Il documento per una serie di ragioni tecniche deve essere approvato entro il 18 marzo: se così non fosse, la palla passerebbe all'Amministrazione entrante.

Lega e Pdl correrano divisi alle prossime elezioni; resta però aperta la possibilità di un'alleanza al secondo turno in caso di ballottaggio.  Il "prezzo politico" si deciderà in questi giorni, ed è soprattutto attorno al PGT che potrebbe ruotare la questione.  Il "padre" della variante è infatti il fedelissimo di Berlusconi Paolo Romani, ex-assessore all'Urbanistica volato in Parlamento dopo aver predisposto il documento e precipitosamente rientrato in Brianza nei giorni scorsi per cercare di serrare i ranghi del partito in vista dell'approvazione.  Mariani sul piano personale si è sempre espresso a favore dell'alleanza elettorale e di governo, sostendendo di volere tenere fede agli impegni assunti con gli azzurri per non rompere definitivamente. Diverse le indicazioni dei vertici nazionali: Bossi e Calderoli,  cui è stata chiesta esplicitamente dal pirmo cittadino un'eccezione alla strategia, non si sono mostrati disponibili.  Aggiornamenti nelle prossime ore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monza, Pgt bocciato in Commissione Urbanistica: la Lega nord si astiene

MonzaToday è in caricamento