social Carate Brianza

Alessandro Beduini, il giovane scienziato caratese premiato grazie ai polimeri

A valergli il premio, uno studio sulla sintetizzazione di polimeri degradabili e biocompatibili derivanti da aminoacidi naturali con l'obiettivo di ottenere ritardi di fiamma

Alessandro Beduini, giovane scienziato di Carate Brianza, è stato premiato con il “Best poster communication” al congresso internazionale Mipol 2021 (Milan Polymer Days) insieme a quattro suoi colleghi di talento.

"Complimenti Alessandro, ed in bocca al lupo per il tuo futuro professionale, che sono certo sarà ricco di grandi soddisfazioni" si è congratulato con lui il sindaco di Carate Brianza Luca Veggian.

Beduini si è distinto nel campo della chimica dei polimeri e dei materiali, e ha ottenuto il prestigioso riconoscimento grazie ad uno studio sulla sintetizzazione dei polimeri degradabili e biocompatibili.

Chi è Alessandro Beduini

Classe 1995, Alessandro Beduini è dottorando di ricerca in Chimica Industriale all’Università Statale di Milano e ha da poco vinto una borsa di studio di tre anni che lo porterà all’estero. Nel 2019, quando era uno studente magristrale, ha ottenuto il premio per la miglior presentazione orale nella sua categoria dal congresso "Macrogiovani 2019" organizzato dalla Federazione Italiana Polimericani. Nel 2020, la sua tesi magistrale è stata premiata con il "Premio di laurea Marinella Ferrari" dal Rotary Club Milano Fiera e la "Miglior tesi di laurea magistrale nel campo della Chimica Industriale". dalla Società Chimica Italiana.

Il “Best poster communication” gli è stato assegnato per la qualità della sperimentazione condotta, la chiarezza espositiva e la conoscenza della tematica trattata. Condotto in collaborazione con il Politecnico di Torino, il suo studio si concentra sulla sintetizzazione di polimeri degradabili e biocompatibili derivanti da aminoacidi naturali con l'obiettivo di ottenere ritardi di fiamma. In questo modo si potranno rendere ignifughi i substrati, come il cotone o le schiume contenute nei divani dei salotti di casa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessandro Beduini, il giovane scienziato caratese premiato grazie ai polimeri

MonzaToday è in caricamento