Domenica, 19 Settembre 2021
social

Laghi briantei, per una gita a due passi da Monza

Alla scoperta dei bacini lacustri tra Lecco e Como, per una domenica in famiglia al profumo di pic-nic e di passeggiate

Vista del lago di Alserio, in Lombardia (Ph. Wikipedia | Broc | CC BY 3.0)

Situati tra Lecco e Como, i Laghi briantei si trovano nell’alta Brianza. Di formazione glaciale, regalano al territorio una riserva costante di acqua naturale. E, abbracciati da una rigogliosa vegetazione, sono luogo di paesaggi suggestivi e bellissime passeggiate. Con il bel tempo, tanti anche gli angoli dove fermarsi per un pic-nic in famiglia. 

Lago di Alserio

Il lago di Alserio tocca Erba, Albavilla, Alserio e Monguzzo, dista solo 10 km da Como e 25 km da Lecco. E, il suo parco, è immerso nel Parco Regionale della Valle del Lambro. Individuato come Sito di Interesse Comunitario da parte dell’Unione Europea, è ricco di canneti e vanta un percorso ad anello che tocca anche elementi storici e architettonici come ville, castelli, cascine, edicole votive e lavatoi pieni di storia.

Lago di Pusiano

Il lago di Pusiano bagna Cesana Brianza, Bosisio Parini, Rogeno, Pusiano, Eupilio, Erba e Merone. Si trova ai piedi del Monte Cornizzolo, ha origini molto antiche, viene alimentato dal fiume Lambro ed è di origine glaciale. Tutto il suo perimetro è coperto dal canneto. La sua caratteristica è quella di contenere un’isola: l’Isola del Cipressi, il cui nome deriva dai suoi 130 cipressi (alcuni dei quali secolari) presenti. Questa piccola collina naturale ospita una villa di proprietà, attualmente abitata. Il lago è navigabile dal battello Vago Eupili, con cui si organizzano anche crociere.

Lago di Montorfano

Il lago di Montorfano si contraddistingue per la sua strana forma tondeggiante, è di origine glaciale ed è sito nella Riserva Naturale Lago di Montorfano. Il percorso esterno parte dai lidi per raggiungere i boschi, attraverso una varietà floristica importante. Abitato fin dall’antichità, ospita resti di antichi insediamenti di palafitte, risalenti addirittura all’età del Bronzo. 

Lago del Segrino

Tocca Canzo, Eupilio, Longone al Segrino, il lago del Segrino, un piccolo lago che ha ottenuto il riconoscimento di Sito di Interesse Comunitario come "lago più pulito d’Europa". Per questo fauna e flora sono davvero meritevoli di una visita in famiglia. Oltre che d'estate, poi, è bello da vedere anche in autunno (quando la gente viene per raccogliere le castagne). 

Lago di Annone

Sicuramente il più grande dei laghi briantei. La penisola di Isella crea un canale che divide il lago in due parti. Quella più grande prende il nome di Lago di Oggiono, dal nome del comune lì accanto. Per chi ama navigarlo è possibile usare canoa o kayak. Per tutti gli altri visitatori, bicicletta o una salutare camminata lungo tutto il suo perimetro. Il consiglio è quello di essere in zona al tramonto: il sole che cala nelle sue acque è uno spettacolo splendido.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Laghi briantei, per una gita a due passi da Monza

MonzaToday è in caricamento