Sport

Calcio Monza, Asta: "Iacopino? Se venisse assolto lo riprenderei"

Giocatore del Monza dal '95 al '97, Antonino Asta ha iniziato la sua prima stagione come tecnico della squadra biancorossa. Sul mercato: "La squadra non è completa". Iacopino? "Se assolto, lo accoglierei a braccia aperte"

MONZA - Ex giocatore biancorosso di fine anni '90, Antonino Asta si presenta euforico alla stampa. Dopo i primi giorni di lavoro il neo allenatore del Monza parla della nuova stagione che inizierà con 4 punti di penalizzazione: "Avremo uno stimolo per fare meglio ed avere più motivazioni, non sarà un handicap".

L'argomento di discussione passa al ripescaggio della squadra in Prima Divisione, e Asta vuole dire la sua: "Il problema è dei campionati che devono essere riformati. Non so se saremo ammessi in Prima, io spero di si, anche se la serie superiore ha costi in più da sostenere. Comunque qualsiasi decisione verrà presa scontenterà sicuramente qualcuno".
 
Sul mercato: " La squadra deve ancora essere completata, ma abbiamo nel nostro settore giovanile alcuni ottimi ragazzi. Si devono inserire gradualmente nel gruppo, senza dargli troppa pressione ed evitare di bruciarli. Sull'aspetto tattico io voglio una squadra offensiva, mentre il sistema migliore di gioco per me è il 4-3-1-2 ma mi adatterò a seconda dei giocatori che abbiamo". 
 
Infine non può mancare la domanda su Vincenzo Iacopino. Il capitano, coinvolto e squalificato per il calcioscommesse, non fa più parte quindi della squadra per ora, ma potrebbe venire assolto: "Iacopino è un ottimo giocatore e un grande uomo. Se dovesse essere assolto sarebbe accolto a braccia aperte. Chi sarà capitano? Potrebbe essere a giro. La fascia da capitano andrà a turno ad ognuno, in modo da responsabilizzare tutti".
 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio Monza, Asta: "Iacopino? Se venisse assolto lo riprenderei"

MonzaToday è in caricamento