Monza, confermati Perotti e Prada all'interno del CDA

Una volta risolti i problemi finanziari, Armstrong affronterà anche la questione relativa all'Adidas

Armstrong, Prada e Andrissi

Monza - Il primo obiettivo del Monza targato Anthony Armstrong Emery sarà quello di mettere i conti della società a posto. Una volta risolti tutti i problemi finanziari della società, il proprietario e presidente del club avvierà il progetto delle accademie e del centro sportivo. Per fare ciò serve però anche un CDA competente e che sappia in che modo operare a Monza. Per questo motivo Armstrong ha confermato Perotti e Prada : “Maurizio Prada, Cristiano Perotti, entrambi questi signori si divideranno il compito di gestire il Monza. Maurizio è quello che si occuperà della squadra mentre Perotti si occuperà dell’aspetto operativo. Inoltre ci sarà il signor Andrissi”.

Obiettivo per niente secondario sarà quello di risolvere quanto prima la questione Adidas. La volontà da parte dell’azienda di abbigliamento sportivo di porre fine al legame con il Monza sarà uno dei temi che Armstrong affronterà, così come quello dei soldi che la vecchia gestione deve all’Adidas. "Parlerò con loro – ha detto il presidente - Non sono contento del contratto. Io non sono abituato a dover pagare per un contratto di sponsorizzazione".

Dunque, non resta altro che aspettare che il primo obiettivo venga raggiunto in modo tale da capire in che modo verranno risolte le altre questioni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

Torna su
MonzaToday è in caricamento