Giovedì, 21 Ottobre 2021

A Monza a fuoco un capannone pieno di mascherine

I vigili del fuoco al lavoro fin dalle 2 di notte di domenica 26 settembre

Una notte di intenso lavoro quella che ha impegnato decine di vigili del fuoco. Erano da poco passate le 2 di domenica 26 settembre quando le fiamme hanno avvolto un capannone di via Fermi a Monza dove vengono prodotte mascherine: una notevole quantità di merce già imballata è andata in cenere.

Sul posto anche carabinieri, polizia di Stato e 118. Sono state evacuate alcune famiglie che vivevano nei pressi del capannone, ma fortunatamente non si registrano feriti. 

I vigili del fuoco dopo molte ore di lavoro sono riusciti a domare le fiamme. 

Sull'origine del rogo dovranno indagare gli inquirenti. Tra le ipotesi al vaglio quella di un possibile corto circuito.

Neanche ventiquattro ore prima un altro drammatico incendio aveva colpito la Brianza: a fuoco l'area abbandonata della ex Snia di Varedo dove erano accatastate 2mila tonnellate di rifiuti pronti allo smaltimento.

Per tutta la giornata di sabato 25 settembre in molti comuni della Brianza e del Milanese i cittadini hanno segnalato la presenza di puzze di plastica bruciata. 

Si parla di

Video popolari

A Monza a fuoco un capannone pieno di mascherine

MonzaToday è in caricamento