Coronavirus, ancora 64 nuovi positivi a Monza e Brianza: gli aggiornamenti del 23 aprile

Il numero dei contagi nell'intera provincia MB è salito a 4.317 di cui 64 nuovi pazienti Covid accertati nelle ultime 24 ore

La Villa Reale vista dal drone

Sono 64 i nuovi casi positivi registrati nella provincia di Monza e Brianza nella giornata di giovedì 23 aprile. Un numero in crescita rispetto ai 42 nuovi pazienti Covid individuati mercoledì e ai 54 di martedì. Il totale dei contagi in provincia è salito ora a 4.317 unità.

In Lombardia invece i casi di Covid-19 sono 70.165 con 1.073 nuovi positivi nelle ultime ventiquattro ore. In crescita rispetto ai dati di mercoledì il numero dei decessi che sono stati 200 nella sola giornata di ieri per un totale di 12.940 dall'inizio dell'epidemia. I numeri lasciano intendere che continua a diminuire la pressione sui presidi ospedalieri lombardi e si registrano 500 ricoveri in meno negli ospedali, con 27 pazienti Covid in meno nelle terapie intensive della regione. Ammonta a 1400 invece il numero dei dimessi nell'ultima giornata.

Il contagio in Brianza e nelle province

Nella giornata di mercoledì nel capoluogo brianzolo si erano registrati solamente altri sette nuovi contagi come comunicato dal sindaco Dario Allevi (42 nell'intero territorio provinciale). "I dati - aveva messo in guardia il primo cittadino monzese - sono ancora molto oscillanti da un giorno all'altro. Aspettiamo ancora". Dopo una crescita progressivamente a rilento registrata negli utlimi due giorni - da 54 a 42 nuovi casi positivi accertati - il numero dei pazienti Covid in Brianza è tornato a crescere di qualche decina in più. Nell'immagine i dati aggiornati suddivisi per provincia in Lombardia.

aggiornamento province 23 aprile-2


Altre 270mila mascherine per i cittadini in Brianza

Regione Lombardia ha annunciato un nuovo lotto di fornitura di dispositivi di protezione individuali per i comuni delle dodici province lombarde. A Monza e Brianza sono stati destinati 270mila pezzi che saranno consegnati dalla Protezione Civile e ripartiti tra i comuni dove saranno i sindaci a decidere in merito alla destinazione e alle modalità di distribuzione. "Regione Lombardia e i nostri instancabili volontari di Protezione civile - ha detto l'assessore al Territorio e Protezione civile, Pietro Foroni - stanno compiendo un ulteriore poderoso sforzo in vista della graduale apertura di alcune attivita' per far arrivare a quanti piu' cittadini possibili i dispositivi di protezione da Covid19"

Covid, più di 69 morti ogni 100mila abitanti in Brianza

Guardare all'epidemia e alle sue conseguenze, anche in termini di mortalità, oltre i dati regionali e i confini amministrativi. Questo uno degli obiettivi dello studio dell’Università Vita- Salute San Raffaele, condotto dal professor Carlo Signorelli, in via di pubblicazione sulla rivista specialistica Acta Biomedica che analizza i dati provinciali di mortalità per Covid-19. A Monza e Brianza il tasso di mortalità che risulta dalla ricerca (aggiornata al 17 aprile) è pari a 69,8 decessi per 100mila abitanti. Un numero relativamente contenuto se confrontato con le cifre delle province più colpite dall'epidemia: Piacenza (258,5), Bergamo (255,9), Lodi (247,8) e Cremona (247,4). Dall’analisi dei dati pubblicati dalla Protezione Civile e dai siti delle regioni, relativi alle province della Lombardia, dell’Emilia Romagna, del Piemonte e della Val d’Aosta, emerge infatti che la provincia con il più alto tasso di mortalità cumulativa sia Piacenza (258,5 morti x 100.000 abitanti), seguita da Bergamo (255,9) e Lodi (247,8), cui seguono Cremona e Brescia. Tra le province del nord Italia segnate da più di 100 morti x 100.000 abitanti si trovano anche Parma, Alessandria, Lecco e Sondrio.

Test sierologici da fine aprile

A Monza e Brianza i test sierologici prenderanno il via da fine aprile. La data indicata dall'assessore regionale al Welfare Giulio Gallera è mercoledì 29 aprile. "Da giovedi' 23 aprile partiremo con i test sierologici nelle aree più colpite dal Coronavirus: Lodi, Cremona, Bergamo e Brescia. Dal 29 aprile, le analisi saranno estese a tutta la Lombardia". Il test - che si effettua attraverso un prelievo ematico - serve per verificare se un organismo ha sviluppato gli anticorpi e se questi sono neutralizzanti per il virus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Per iniziare, effettueremo i test a categorie di cittadini ben definite: i cittadini ancora in quarantena fiduciaria, soggetti sintomatici, con quadri simil influenzali, senza sintomi da almeno 14/21 giorni segnalati dai Medici di Medicina Generale alle ATS; i contatti di casi asintomatici o con sintomi lievi, identificati dalle ATS a seguito dell'indagine epidemiologica già prevista ma senza l'effettuazione del tampone nasofaringeo per ricerca di SARS-CoV-2, anch'essi ancora in quarantena fiduciaria" ha spiegato l'assessore Gallera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Valassina, pirata della strada travolge coppia in moto: un morto e un ferito

  • Tragedia a Lazzate, uomo trovato cadavere in via Enrico Fermi: indagano i carabinieri

  • Le meraviglie di Monza celebrate in televisione, in città le riprese della Rai

  • Guida ubriaco e travolge moto uccidendo donna poi abbandona auto: arrestato 30enne

  • Ombrelli sopra il centro di Monza, ecco perchè la città si è coperta di verde

  • Ubriaco travolge coppia in moto sulla Valassina poi scappa: morta donna monzese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento