menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fontana ottimista: "In Lombardia l’estate tornerà a essere come ce la ricordiamo”

Come noto da lunedì la Lombardia tornerà in zona arancione: “Abbiamo dei dati buoni”

“La vaccinazione sta proseguendo molto bene e adesso con le nuovi dosi che dovrebbero arrivare riusciremo a completare la campagna: una volta completata, l’estate tornerà a essere come ce la ricordiamo”. Lo ha detto il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, arrivando alla scuola di formazione politica della Lega a Milano.

Fontana ha spiegato che in Lombardia “al momento non ci sono problemi di scorte. È arrivato all’inizio di questo settimana un carico di Pfizer per cui per ora siamo coperti”. Come noto da lunedì la Lombardia tornerà in zona arancione: “Abbiamo dei dati buoni”, ha confermato Fontana.

Tutte le regole in zona arancione, valide da lunedì 12 aprile

Vaccini covid, in Lombardia vicini ai 2 milioni di dosi

A queste parole si sono aggiunte quelle rilasciate in una nota. “In Lombardia ci stiamo avvicinando ai 2 milioni di dosi somministrate e lavoriamo per incrementare le vaccinazioni giornaliere, soprattutto delle persone più a rischio. Domenica - ha detto Fontana - contiamo di coprire con la prima dose il 100 per cento degli over 80 autonomi ed entro il 20 aprile anche di quelli a costretti al domicilio”. 

“Abbiamo aperto le prenotazioni per i cittadini dai 70 ai 79 anni e dalla prossima settimana contiamo di raggiungere buone percentuali di somministrazione anche per quest’altra fascia. Stiamo accelerando - ha aggiunto - anche per quanto riguarda i disabili e gli estremamente vulnerabili. Ricordo che purtroppo le dosi di vaccino riservate a queste categorie sono sempre state insufficienti a garantire un ritmo più rapido di somministrazioni”.

Moratti sulla campagna vaccini in Lombardia

Anche la vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti, dopo avere visitato il centro vaccinale allestito a Milano alla Fabbrica del Vapore di via Procaccini 4, ha scritto in una nota che “dopo aver da tempo terminato la vaccinazione nelle residenze per anziani e delle forze dell’ordine apriremo l’attività di 85 hub. Così da procedere alla campagna di vaccinazione massiva che, secondo il piano del generale Figliuolo, potrebbe portarci ad effettuare fino a 144.000 somministrazioni quotidiane. Se saremo forniti di vaccini a sufficienza, potremo concludere questa fase entro metà luglio avendo somministrato almeno la prima dose di vaccino a 6,6 milioni di cittadini lombardi”. 

Video: caos vaccini e liste d'attesa assenti

“Si è trattato di una visita – ha aggiunto Letizia Moratti – volta soprattutto a ringraziare tutti gli operatori che quotidianamente si prodigano per far funzionare al meglio il centro, in una fase cruciale della campagna vaccinale. In questi giorni infatti toccheremo in Lombardia 2.000.000 di dosi somministrate, terminando la vaccinazione degli over 80 e del personale scolastico. Ed avviando da lunedì la fase dedicata ai settantenni”.

Alla Fabbrica del Vapore sono attualmente impegnati 80 medici, 69 infermieri, 12 tecnici amministrativi, 11 volontari non sanitari. In occasione della campagna vaccinale massiva anti-covid, le linee operative presenti potranno essere incrementate ulteriormente per arrivare a 25, così da consentire la somministrazione fino a 3.500 dosi giornaliere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento