Coronavirus, inizia la Fase 2 anche a Monza: in città i casi di contagio sono saliti a 991

E' di 23 nuovi positivi il nuovo bilancio aggiornato relativo all'evoluzione dell'emergenza sanitaria nel capoluogo brianzolo. In provincia i casi sono 4.823

Sono 991 i casi di contagio registrati a Monza dall'inizio dell'epidemia, 23 i nuovi positivi emersi nella giornata di domenica 3 maggio. I dati sono stati forniti nella serata di domenica dal sindaco del capoluogo brianzolo Dario Allevi. Sono 78 invece i nuovi casi di contagio che si contano nella provincia di Monza e Brianza nelle ultime ventiquattro ore. Il dato relativo ai casi di coronavirus sul territorio brianzolo dall'inizio dell'emergenza sanitaria sale ora a 4.823. 

In tutta la regione sono +526 le persone risultate positive al Covid-19, a fronte di 7.155 tamponi processati. Ancora in calo il numero di ricoverati in terapia intensiva, -13. In aumento invece il numero relativo ai ricoveri nei reparti Covid che sono stati 80 in più nell'ultima giornata. E in aumento, per fortuna, i dimessi, +417.  I casi di contagio registrati dall'inizio dell'emergenza sanitaria in Lombardia salgono a 77.528. Il numero di decessi registrati  tra sabato e domenica è pari a 42, 14.189 vittime dall'inizio dell'epidemia.

Fase 2 a Monza: Parco e giardini chiusi

"Le parole d'ordine non cambiano: prudenza e responsabilità" ha detto il sindaco Dario Allevi, commentando l'inizio della Fase 2 in città. A Monza da lunedì 4 maggio non riaprirà il Parco e nemmeno i giardini e le aree gioco per i più piccoli. E ancora non è stata stabilita una data per consentire l’accesso al polmone verde brianzolo e nemmeno le modalità della sua riapertura. C’è qualche ipotesi: accessi autorizzati a step, solo in alcune aree e varchi presidiati dalle forze dell’ordine ma prima di pianificare come riaprire il parco bisognerà aspettare di vedere come evolverà la curva dei contagi in città e in Brianza.  Nel capoluogo brianzolo anche le altre aree verdi della città per ora resteranno chiuse, così come le aree giochi, queste ultime come disposto dal Governo. “È stata una decisione molto sofferta, spiega il Sindaco Dario Allevi. So bene che tanti monzesi stavano facendo il conto alla rovescia da settimane per uscire all'aria aperta e tornare a godersi il Parco. I rischi, però, sono ancora troppo elevati”.

Sì invece ai mercati alimentari nei quartieri e porte aperte nei cimiteri per la celebrazione dei funerali, con una presenza massima di 15 persone con guanti e mascherina, come previsto anche dal nuovo Dpcm. 

Nuova ordinanza in Lombardia: cosa cambia

Una nuova ordinanza in vigore da lunedì 4 maggio in Lombardia stabilisce la possibilità di fare attività motorie individuali rispettando il distanziamento e con "l'obbligo di indossare la mascherina (o copertura alternativa di bocca e naso) non durante, ma prima e dopo l'attivita' sportiva, in ogni caso facendo la massima attenzione a non incrociare altre persone". 

"Ripartono i maneggi, l'attivita' di addestramento dei cani e la pesca (sportiva e non) in tutto il territorio della Regione. Via libera anche al raggiungimento delle seconde case, esclusivamente per ragioni di manutenzione e ai lavori di manutenzione e riparazione per barche e natanti, con la possibilita' di navigazione in solitaria". "Per le attivita' produttive che restano sospese - prosegue la Nota - sara' comunque possibile accedere ai locali per attivita' di sanificazione. Confermate invece tutte le restrizioni anti-ludopatia riguardo le slot-machines". 

Mascherina e mezzi pubblici

Dal 4 maggio per uscire di casa in Lombardia sarà necessario continuare a indossare una mascherina, o meglio, comprirsi naso e bocca, anche con una sciarpa o un foulard. Oltre alla mascherina diventa obbligatorio indossare guanti a bordo dei mezzi pubblici, nelle stazioni ferroviarie e della metropolitana e alle fermate. Questo quanto stabilito da una nuova ordinanza, la numero 538, firmata dal governatore della Regione Lombardia Attilio Fontana, relativa alle indicazioni per gli utenti del Trasporto Pubblico Locale a partire da lunedì 4 maggio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"A bordo dei mezzi di trasporto pubblico è obbligatorio l'utilizzo di guanti e mascherine. E' cura del passeggero procurarsi guanti e mascherine e indossarli correttamente dal momento in cui entra in stazione, sosta alle fermate o banchine, si accoda per salire sui mezzi, al momento in cui si allontana. I sedili da non utilizzare sono contrassegnati da segnali ben visibili. Igienizzazione, sanificazione e disinfezione dei mezzi, infrastrutture e stazioni vengono effettuate almeno una volta al giorno" rendono noto da Regione Lombardia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina donna in metro, passante (brianzolo) lo insegue e lo blocca con un pugno in faccia

  • Si spoglia nudo e si masturba davanti a una donna al Parco di Monza: 40enne denunciato

  • Tragedia in Croazia, uccide la moglie poi si suicida: la coppia era originaria di Monza

  • Coronavirus, due casi positivi all’asilo: tampone per tutti i bambini di due sezioni

  • Cesano Maderno, bimbo positivo al covid: tampone e "quarantena" per tutta la classe

  • Tragico schianto in moto a Bienno: muore motociclista brianzolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento