Grave investimento a Carate Brianza, ciclista travolto da furgoncino: soccorso 53enne

L'uomo è stato trasferito in elisoccorso in codice rosso all'ospedale Niguarda di Milano: le sue condizioni sono molto gravi. L'incidente è avvenuto venerdì in via Valle d'Aosta

Repertorio

Un uomo di 53 anni è stato trasferito in codice rosso in gravi condizioni in elisoccorso all'ospedale Niguarda di Milano dopo essere stato investito da un furgoncino mentre era in sella alla sua bicicletta. L'incidente è avvenuto intorno alle 12.30 in via Valle d'Aosta: sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia locale insieme ai mezzi di soccorso inviati dall'Azienda Regionale Emergenza e Urgenza con ambulanza ed elisoccorso.

Secondo quanto al momento ricostruito il ciclista sarebbe stato investito da un furgoncino e sbalzato a terra sull'asfalto. Le condizioni del 53enne in sella alla bici sono apparse fin da subito gravissime e l'uomo è stato trasferito d'urgenza all'ospedale Niguarda di Milano in codice rosso. I sanitari hanno soccorso anche il conducente al volante del veicolo che ha accusato un malore in seguito all'accaduto. I rilievi per ricostruire l'esatta dinamica del sinistro e accertare le responsabilità sono stati effettuati dal personale del comando della polizia locale. 

A Carate Brianza nella stessa giornata è avvenuto un secondo grave sinistro stradale. In piazza Cesare Battisti una ragazza di 19 anni è stata investita ed è stata soccorsa in codice giallo da un'ambulanza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • Dal sogno reale alle bollette non pagate: favola senza lieto fine per la Reggia di Monza

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

Torna su
MonzaToday è in caricamento