Mostra d'arte contemporanea - What-er Acque Acide a Villa Borromeo ad Arcore


Una mostra di Alessio Ceruti A cura di Alberto Moioli

Inaugurazione Sabato 19 Novembre 2016 ore 17.30
Opening
Sabato 19 novembre - dalle h. 17:30 20/26/27 novembre - h. 15:00/20:00

Con il patrocinio del Comune di Arcore
Scuderie di Villa Borromeo D'Adda, Largo Vela 1, Arcore (MB)

Evento con ingresso gratuito e comprende la possibilità di organizzare, con prenotazione obbligatoria, la visita guidata per le scuole.


Costruire e distruggere è il tema principale del concept di Alessio Ceruti.
L'artista, affascinato da questo processo distrugge per creare, crea per poi distruggere.
"Sono affascinato quando i materiali cambiano forma e colore in seguito a eventi naturali e non. La mia tecnica si concentra per lo più sulla sovrapposizione dei materiali stessi, a volte impossibili da assemblare e suscettibili ai diversi accorgimenti, che danno vita a un'opera che non ha fine, incompiuta, sempre in evoluzione".

Alla base di tutta la produzione di Alessio Ceruti, sia che si tratti di pittura, scultura, video o installazioni vi è principalmente la relazione/coesistenza tra uomo, natura e società, con un particolare focus sulle problematiche ambientali.
Un altro elemento è la continua indagine e sperimentazione sui materiali naturali e non: terra, sabbia, legno, foglie, carta, cemento, stucco, colle, resine, cenere, plastic, etc.; giocando sulla loro fragilità e incompatibilità, con la corrosione naturale o forzata. In questo modo l'opera si trasforma fino al suo compimento finale, sul quale agisce, in un secondo momento, l'effetto del tempo.
In questa mostra, What-er - Acque Acide, l'artista espone quadri mix-media, una video proiezione e l'installazione di un opera dove si terrà un esperimeto durante i giorni della mostra. Esperimento effettuato dall'artista durante lo studio sull'acidificazione degli oceani.
Questo progetto, nato da un esperienza personale di Alessio Ceruti durante la residenza in Indonesia, è basato sull'osservazione del luogo circostante, principalmente sui problemi socio/ambientali legati al mare.

L'artista, usa l'arte per sensibilizzare e informare le persone, in questa mostra affronta l'argomento relative all'acidificazione dei mari, un tema sempre più ricorrente ma troppo poco affrontato.
Dopo vari studi sull'acidificazione degli oceani, l'artista sperimenta l'incremento del PH nell'acqua usando degli acidi a noi comuni, aceto e acido muriatico, ed inserendo in questa soluzione alcuni elementi calcarei, come le conchiglie marine. Questa operazione documenta lo scioglimento tramite fotografie scattate in Time-Laps (ogni 5 secondi) per poi crearne autentici filmati ad alta velocita'.

I quadri Mix-Media esposti sono ispirati a questo processo ed al plankton calcareo, specie marina che accusa in primis l'acidificazione degli oceani e rischia di estinguersi in un centinaio di anni.
La mostra si terrà nella splendida cornice espostiva offerta dalle Scuderie di Villa Borromeo D'Adda con il patrocinio del Comune di Arcore e sarà curata da Alberto Moioli, Dir. Ed. dell'Enciclopedia d'Arte Italiana.

Acidificazione degli Oceani - Breve introduzione
L'acidificaizone degli Oceani e' il nome dato alla decrescita del PH Oceanico causato dall'eccesso di Anidride Carbonica nell'atmosfera.
Un terzo della CO2 viene assorbita dagli Oceani, che coprono il 70% della superfice terrestre. Una volta in cotatto con l'acqua marina la CO2, tramite un processo chimico, si trasforma in Acido Carbonico (H2CO3) che porta ad abbassare il PH delle acque incrementandone cosi' l'acidificazione.
Durante il periodo di industrializzazione il livello di anidride carbonica (CO2) immesso nell'aria e' cresciuto drasticamente portando ad un aumento dell'acido nell'acqua oceanica e si presume che per la fine del secolo il livello del PH degli oceani sia talmente elevato da apportare gravissimi danni alle creature marine e non. Difatti il processo di acidificazione influisce su tutti gli organismi calcarei sciogliendo I gusci di conchiglie, molluschi, crostacei , coralli e plankton calcareo, portando cosi' a gravi problemi genetici e riproduttivi per la categoria in questione che è alla base della catena alimentare, fino alla presunta estinzione della loro specie e di tutti gli organismi viventi marini che di loro necessitano per la sopravvivenza.


L'ARTISTA
Alessio Ceruti nato nel 1980 a Saronno (VA) Italia, vive e lavora tra Italia e Indonesia. 
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Si alza il sipario al Villoresi: in scena cento anni di teatro

    • dal 10 ottobre 2020 al 30 maggio 2021
    • Teatro Villoresi
  • Teatro Binario 7: ecco la nuova stagione teatrale

    • dal 23 ottobre 2020 al 9 maggio 2021
    • Teatro Binario 7
  • "Che Spettacolo!": al via la rassegna di teatro ragazzi

    • dal 8 novembre 2020 al 7 febbraio 2021
    • Auditorium
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    MonzaToday è in caricamento