Bike sharing a Desio: 4 punti di raccolta e un parcheggio anti-ladri

Desiani, pedalare. E' l'invito dell'amministrazione, che ha pensato a un servizio di bici in condivisione sul modello di quello di Milano. Ci sarà anche un parcheggio custodito di fronte alla stazione per contrastare i furti

Un'immagine di Critical mass, movimento urbano anti-traffico

DESIO – Desiani, pedalare. L’amministrazione comunale vuole riuscire a convincere i 40.661 abitanti di Desio a lasciare a casa l’auto. E a puntare sulla bicicletta. Ci prova puntando sulle figure di due mitici campioni del ciclismo nati e vissuti a Desio: Luigi Arienti e Anselmo Citterio, medaglia d’oro e d’argento alle Olimpiadi di Roma del 1960 e a quelle di Londra del 1948. E su un progetto innovativo: il bike sharing, sul modello di quello di Milano.

DI CHE SI TRATTA - In quattro punti strategici della città saranno create piazzole di sosta con la possibilità di affittare le biciclette. In questo modo, sarà possibile muoversi in modo rapido ed economico per la città, facendo a meno dell’auto. Il bike sharing affiancherà i mezzi pubblici, anch’essi dotati di innovazioni che li renderanno a impatto inquinante zero.
Il punto di partenza del servizio di bike sharing sarà la stazione ferroviaria. Qui si troverà la piazzola più grande dove – con ogni probabilità – oltre ad affittare una bicicletta sarà possibile trovare anche un’officina per la piccola manutenzione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

PARCHEGGIO ANTI-FURTO - Per la gioia dei pendolari, vittime da anni del furto della bicicletta, in stazione presto sarà realizzato anche un parcheggio protetto e sorvegliato. Con questa iniziativa l’amministrazione comunale risponderà – in modo indiretto – a un problema denunciato qualche settimana fa dalla Lega Nord dalle pagine del nostro giornale. L’Obiettivo della giunta non sarà solo quello di aiutare i cittadini a risparmiare, ma anche quello di dare un taglio all’inquinamento e al traffico: due problemi seri, anche a Desio, specie nel centro storico. Il servizio di bike sharing – inizialmente realizzato in forma sperimentale – sarà realizzato a partire dal gennaio dell’anno prossimo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si butta a terra all'Esselunga: "Ho fame" e gli regalano spesa. Poi sputa alla guardia

  • Mascherina obbligatoria per uscire: 250mila distribuite gratis a Monza e Brianza

  • Coronavirus, in Brianza 111 nuovi casi: al via la distribuzione (gratis) di mascherine

  • Coronavirus, nuova crescita di casi in Brianza: 141 nuovi contagi. A Monza oltre 500 positivi

  • La lettera dell'infermiera del San Gerardo: "Ho stretto le mani di chi moriva solo"

  • Negli ospedali lombardi oggi più dimessi che ricoverati: in Brianza 90 nuovi casi

Torna su
MonzaToday è in caricamento