A Lesmo la Lega del Filo d’Oro apre le porte ai donatori più fedeli per far toccare con mano il frutto del loro sostegno

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Una persona sordocieca ha un solo modo per dire grazie: toccando. E proprio al senso del tatto la Lega del Filo d'Oro ha dedicato la IX edizione della Giornata del Sostenitore, l'annuale appuntamento che l'Associazione italiana che da oltre cinquanta anni si prende cura delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali e delle loro famiglie, dedica ai suoi donatori più fedeli.

Il 20 e il 21 maggio il centro Lesmo (MB) della Lega del Filo d'Oro aprirà le porte ai sui donatori e sostenitori per far conoscere da vicino l'attività dell'Associazione, le persone assistite e le loro famiglie.

Il Centro di Lesmo, nel 2015, ha ospitato al suo interno, per offrire cure e assistenza, 44 ospiti e il Servizio Territoriale è stato di riferimento per 78 utenti e le loro famiglie anche grazie ai fondi raccolti con il 5x1000 che hanno fatto crescere in modo esponenziale i servizi offerti dalla Lega del Filo d'Oro.

In Italia, secondo uno studio realizzato dall'Istat in collaborazione con la Lega del Filo d'Oro, le persone affette da problematiche legate alla vista e all'udito sono 189 mila e il 16,2% vive nelle regioni del Nord Ovest. Inoltre, in Italia sono 9.855 i bambini e i ragazzi iscritti alle scuole primarie e secondarie con una disabilità legata alla vista o all'udito[1]. Nella maggior parte dei casi, si tratta di bambini e ragazzi che vivono una condizione estremamente complessa poiché associano al deficit sensoriale altre disabilità, come quella intellettiva, motoria, disturbo dello sviluppo, del linguaggio e dell'apprendimento.

"L'aiuto e la solidarietà dei sostenitori - ha detto Rossano Bartoli, Segretario Generale della Lega del Filo d'Oro - è il motore portante che ci permette di garantire agli utenti e alle loro famiglie i nostri servizi. La Giornata del Sostenitore a loro dedicata rappresenta un momento unico di incontro e condivisione, un modo per conoscerli e per ringraziarli".

Oggi la Lega del Filo d'Oro è presente in otto regioni e segue oltre 800 utenti provenienti da tutta Italia. Negli ultimi dieci anni, proprio grazie ad un esercito di sostenitori sempre più numeroso, l'Associazione ha ampliato i propri servizi di assistenza, riabilitazione e ricerca e ha visto crescere esponenzialmente il numero dei volontari dei centri, delle sedi territoriali e dei progetti di ricerca.

I visitatori, saranno accolti in ogni Centro da responsabili, volontari e famigliari, per scoprire quante cose può fare una persona sordocieca utilizzando solo il tatto e conoscere l'importanza di questo senso nella riabilitazione delle persone sordocieche. Il tatto, infatti, per chi non vede e non sente, diventa un prezioso canale attraverso cui poter conoscere il mondo.

La Giornata del Sostenitore è un modo per far vedere da vicino a chi sostiene l'Associazione il suo impegno a favore delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali e per esprimere loro tanta gratitudine.

Per aiutare l'Associazione con il 5x1000, Codice Fiscale 80003150424; un gesto di solidarietà fondamentale per mantenere le attività a sostegno dei sordociechi.


[1] Quota pari allo 0,11% del totale degli alunni nell'anno 2014/2015.

Torna su
MonzaToday è in caricamento