social

In Lombardia sta per nascere il ponte tibetano più lungo del mondo

Sorgerà in Val Brembana e sarà lungo 505 metri lo straordinario ponte affacciato sulle Prealpi Orobiche, con vista sulle vette dei monti La Grigna, Gioco, Alben e Arera, fino al fondovalle di San Pellegrino

Presto, da Monza, sarà possibile organizzare una gita davvero speciale.

Sono da poco cominciati i lavori per la costruzione del ponte tibetano più lungo del mondo, 505 metri in Val Brembana (Bergamo) a collegare il centro di Dossena con il roccolo della corna bianca, ad un'altezza massima di 120 metri e sopra la spettacolare cava di gesso.

Finanziata da Regione Lombardia, l'inaugurazione è attesa per la fine dell'estate. E la sicurezza sarà al primo posto, con 7 funi d'acciaio e con la possibilità di percorrere il ponte tibetano solo dopo aver indossato una speciale imbracatura con moschettone. In questo modo, sarà possibile camminare lungo l'antica Via Mercatorum. Seppure dal cielo.

"L'estate 2020, a causa della pandemia da Covid-19, è stata caratterizzata da una riscoperta del turismo di prossimità che ha riguardato principalmente le aree di montagna e i laghi. Una opportunità per i lombardi di riscoprire territori splendidi e ricchi di attrattività, in passato troppo spesso sottovalutati. Siamo convinti che questo trend positivo continuerà anche nella stagione estiva in arrivo e, come Regione Lombardia, siamo in prima linea per promuovere il turismo nei territori montani lombardi che purtroppo hanno subito un lungo fermo nella stagione invernale"  ha spiegato l'assessore agli Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni, Massimo Sertori.

Il ponte è stato progettato dall’ingegnere Francesco Belmondo della BBE Srl, mentre la Montefuni di Torino si è occupata della sicurezza.

"Il turismo è una risorsa fondamentale per le nostre montagne: realizzare nuove attrazioni e opere, valorizzare aree e luoghi sconosciuti ma di grande bellezza, fornendo servizi di qualità, può essere una grande opportunità per i nostri giovani che continuano a vivere le nostre montagne ma anche per i turisti, di riscoprire luoghi a lungo dimenticati" ha spiegato il sindaco di Dossena, Fabio Bonzi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Lombardia sta per nascere il ponte tibetano più lungo del mondo

MonzaToday è in caricamento