Tennis, Serie a1: prima battuta d'arresto di Ceriano contro Prato

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Ceriano Laghetto, 26 ottobre 2015 - “Abbiamo fatto il massimo, peccato perché in due singolari su tre ce la siamo giocata davvero fino alla fine contro avversarie molto forti”, questo il commento a caldo di Marcella Campana, capitana del Club Tennis Ceriano Laghetto (MB) dopo la sconfitta per 4-0 patita nella trasferta di Prato. Dopo il punto d'oro nella trasferta di Albinea e il grandissimo successo casalingo contro le campionesse d'Italia di Genova soltanto una settimana fa, nella terza e ultima giornata d'andata del girone 2 arriva la prima sconfitta in Serie A1. La forza del team toscano è straripante e non è un caso che nei due precedenti incontri non abbia lasciato per strada nemmeno un match. Da parte loro, le tenniste del team brianzolo avevano ampiamente messo in conto la possibilità di uscire sconfitte da un confronto che comunque hanno potuto giocare con serenità, grazie ai punti già conquistati. Le ragazze di Ceriano hanno onorato l'impegno, ma non hanno potuto fare di più: la prima a scendere in campo è stata Alice Moroni (2.2) di fronte a una giocatrice di livello ed esperienza come Maria Elena Camerin (2.1), una che ha regalato cocenti dispiaceri a campionesse del calibro di Na Li e Sam Stosur, entrambe vincitrici di tornei dello Slam. Fin dalle prime battute la giocatrice della squadra toscana ha preso l'iniziativa portando a casa il primo parziale per 6-2. Nel secondo, come spesso accade, Alice Moroni ha alzato il livello impegnando severamente l'ex numero 41 del mondo ma senza comunque riuscire a ribaltare il risultato finale (6-2 6-4). Clelia Melena (2.7) dal canto suo si è presentata in campo in non perfette condizioni fisiche a causa di una lieve contrattura nel match che la vedeva opposta a Lucrezia Stefanini (2.8), giovanissima atleta classe 1998 e senz'altro una delle più interessanti promesse del tennis italiano. Dopo aver perso di misura il primo parziale, la 29enne di Lugano è tornata in partita alla grande, restituendo il 7-5 all'avversaria e trascinando la sfida al set decisivo. Dove, però, le migliori condizioni fisiche della baby toscana si sono fatte sentire e, nonostante un'ottima prova, Melena ha ceduto per 7-5 5-7 6-3. Nel terzo singolare Giulia Sussarello (2.2) ha lottato generosamente contro Corinna Dentoni (2.1), altra ottima giocatrice: dopo aver ribaltato il 6-1 incassato nel primo parziale, la comasca è stata brava a ritornare in partita, ma alla fine l'ha spuntata la 26enne toscana per 6-1 5-7 7-5.

Nel doppio, contro la coppia formata da Maria Elena Camerin e Corinna Dentoni sono scese in campo Marcella Campana e Giulia Sussarello, sconfitte per 6-0 6-2. Vittoria meritata per la corazzata Prato che ha confermato ancora una volta di essere una delle super favorite per la vittoria finale del campionato di Serie A1 2015. Per il Club Tennis Ceriano è già tempo di concentrarsi sul prossimo impegno, quello che con tutta probabilità sarà decisivo. Domenica 1 novembre il team brianzolo ospiterà il Circolo Tennis Albinea (sconfitto domenica per 3-1 dal Tc Genova) sui campi del Robur Saronno. L'obiettivo terzo posto passa da qui, ma sono vietate distrazioni perché un passo falso potrebbe complicare non poco quel percorso che, nonostante il k.o. subito a Prato, resta esaltante.

RISULTATI - Terza giornata Girone 2

Tennis Club Prato - Club Tennis Ceriano Laghetto 4-0

Maria Elena Camerin [P] b. Alice Moroni [C] 6-2 6-4, Lucrezia Stefanini [P] b. Clelia Melena [C] 7-5 5-7 6-3, Corinna Dentoni [P] b. Giulia Sussarello [C] 6-1 5-7 7-5, Camerin/Dentoni [P] b. Campana/Sussarello [C] 6-0 6-2.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento