Venerdì, 19 Luglio 2024
Coronavirus

Omicron corre a Monza e Brianza: zona arancione sempre più vicina

Sarà decisivo l'andamento dei prossimi giorni, dopo la riapertura delle scuole

La variante Omicron corre in tutta Italia. Ma a Monza e Brianza si diffonde più velocemente rispetto ad altre zone della Penisola. La nostra è una delle 32 province italiane dove la variante del covid si muove velocissima. Non è la sola provincia della Lombardia: a farle compagnia anche Lecco, Bergamo e Cremona.

Una classifica stilata dal matematico Giovanni Sebastiani, che fa parte del Cnr (Consiglio nazionale delle ricerche), e realizzata in base all'incidenza dei contagi tra la fine del 2021 e l'inizio del 2022. 

A soffrire sono gli ospedali. La Lombardia si sta preparando e oltre a spingere sulla campagna vaccinale - anche con l'apertura notturna per tre venerdì di fila dell'hub di Sesto San Giovanni - è pronta a riaprire l'ospedale in Fiera. Intanto da oggi, lunedì 10 gennaio, la situazione potrebbe ulteriormente peggiorare con la riapertura di tutte le attività lavorative e della scuola dopo la pausa natalizia.

La situazione dei posti letto occupati negli ospedali lombardi inizia a far pensare seriamente al passaggio alla zona arancione. Già dal 17 gennaio. A ieri, domenica 9 gennaio, il 27,6% dei posti letto ordinari era occupato, quello delle rianimazioni era schizzato al 16%.

Come riferisce Ansa la zona arancione scatterà quando si raggiungono i 3.137 ricoverati in area medica e i 306 in terapia intensiva, mentre adesso siamo rispettivamente a 2.887 e 244. Dai grafici elaborati dalla Regione, il picco dei contagi sembra essere stato superato il 4 gennaio, giorno in cui il numero dei nuovi casi, seppur in aumento, ha iniziato a rallentare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicron corre a Monza e Brianza: zona arancione sempre più vicina
MonzaToday è in caricamento