rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Centro Storico / Piazza Trento e Trieste

Una recinzione per il monumento e nuovi alberi: come cambia piazza Trento e Trieste

Il progetto che prevede la realizzazione di una barriera di protezione per delimitare l'area monumentale e la posa di filari di piante

Il cuore di Monza cambia volto. Una recinzione delimiterà l'area del monumento ai Caduti in piazza Trento e Trieste e lungo la piazza verranno posati degli alberi, per creare delle zone d'ombra in un'area centrale che ne è sprovvista, rendendola così anche un po' più verde. Si tratta di due differenti interventi che verranno realizzati probabilmente tra l'estate e il mese di settembre.

La recinzione per il monumento

Bivacchi, incursioni e vandalismi su uno dei simboli di Monza. Per scoraggiare le incursioni e porre un freno alla presenza di comitive o gruppi non solo di giovanissimi nelle aree del monumento ai Caduti l'amministrazione comunale sta studiando una soluzione, in collaborazione con la Soprintendenza, per delimitarne gli spazi. 

"Abbiamo la necessità ormai storica di mettere in sicurezza il monumento ai Caduti e fornire una protezione verso i bivacchi che negli anni hanno fatto registrare una escalation di comportamenti non idonei" spiega il vicesindaco Andrea Villa, assessore ai Lavori Pubblici. "Si tratta di atteggiamenti inaccettabili di bivacco e vandalismo. Non si tratta di fare i 'vecchi pignoli' perchè nessuno si scandalizza se si vede un bambino sui gradoni - momenti che sono anche occasione di scoperta per i più piccoli - ma non vanno bene situazioni di adolescenti e persone che sono anche nel pieno dell'età della ragionevolezza che dimenticano il buon comportamento perchè si tratta di un monumento per la memoria di tanti monzesi che sono venuti a mancare e a cui si dovrebbe essere particolarmente sensibili".

Due le ipotesi al vaglio: una recinzione bassa e continua che delimiti gli spazi senza impattarne la vista e che si inserisca armonicamente nello spazio oppure la realizzazione di una delimitazione con dei paletti artistici con materiali di pregio collegati tra loro da una catenella. E questa seconda opzione pare al momento la più realistica.

"Nei prossimi giorni abbiamo calendarizzato l'ultimo sopralluogo tecnico con la Soprintendenza per i dettagli" spiega Villa. L'intervento sarà finanziato con un investimento di 130mila euro circa messi a bilancio lo scorso anno per il restauro dei monumenti cittadini e lo stanziamento complessivamente servirà anche a restaurare la statua di Mosé Bianchi in piazza San Pietro Martire. Non appena arriverà il via libera da parte della Soprintendenza, si potrà procedere. E i lavori potrebbero iniziare anche a giugno. Insieme alla messa in sicurezza dell'area ci sarà anche l'occasione per la sistemazione di alcune zone del monumento con l'eliminazione della barriera in vetro trasparente che affaccia sul lato del liceo Zucchi che verrà sostituita e l'inserimento di pannelli per la porta di accesso del vano tecnico, sulla stessa ala, per occultarlo.

In piazza arrivano nuovi alberi

Piazza Trento e Trieste è una delle piazze monzesi meno verdi e per potenziare la dotazione di alberi e piante nell'area a gennaio è stata appovata una dleibera che prevede la posa di filari di alberi in vaso, senza piantumazione nel terreno vista l'impossibilità dell'intervento in una piazza con un parcheggio interrato sottostante.

E così le piante faranno la loro apparizione con dei vasoni, disposti in filari. E il posizionamento lungo via Zavattari aiuterà ad incrementare dotazione di verde e segnerà un confine tra il tratto carrabile e quello pedonali. L'installazione di verde è prevista anche davanti al portone di ingresso del comune dove già sono presenti alcune aiuole accanto alle uscite del silos. "Il progetto è stato già approvato e finanziato ma per la posa non pensiamo possa avvenire prima di settembre perchè ci sono delle tempistiche legate ai ritardi per la fornitura della piante" spiega Villa.

"Questa piazza cambierà volto e sarà più ospitale e accogliente e si metterà un freno alle scene molto poco gradevoli a cui purtroppo assistiamo" ha concluso il vicesindaco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una recinzione per il monumento e nuovi alberi: come cambia piazza Trento e Trieste

MonzaToday è in caricamento