Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Maltrattamenti alla RSA San Giorgio: si apre il processo, Comune parte civile

C'è anche almeno una signora monzese tra le vittime dei cinque addetti della Rsa San Giorgio di Milano, accusati di sevizie nei confronti degli ospiti ricoverati. Il Comune Monza si è costituito parte civile nella causa.

MONZA – Le accuse sono terribili: abusi e maltrattamenti su degli anziani, tra cui c’è almeno una signora monzese. Si è aperto il processo contro i cinque addetti della Rsa San Giorgio di Milano accusati di sevizie nei confronti degli ospiti ricoverati e il Comune Monza si è costituito parte civile nella causa.

Si tratta infatti di una vicenda emersa nel dicembre 2012 e che è arrivata a coinvolgere anche Monza perché la casa di riposo milanese dove operavano i cinque imputati è tra le strutture sanitarie con cui il Comune ha attivo un contratto per l’assistenza agli anziani.

E proprio leggendo la richiesta di rinvio a giudizio della Procura milanese è emerso che tra le persone molestate risulta esserci anche una signora monzese che era stata inserita alla San Giorgio proprio su indicazione del municipio. Inoltre, al settore Servizi sociali risultano ospiti della stessa residenza sanitaria di Milano anche altri anziani monzesi che però non sarebbero stati vittime di abusi. Una vicenda grave per cui la Giunta ha approvato di far costituire il Comune parte civile nel procedimento penale che si è appena aperto al Tribunale ordinario di Milano per poter ottenere risarcimento dei danni subiti nella misura che il processo stabilirà. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltrattamenti alla RSA San Giorgio: si apre il processo, Comune parte civile

MonzaToday è in caricamento