Malore in strada per un pensionato a Monza: 80enne salvato da una ragazza

Paola Villa, 18 anni, ha assistito alla scena e non è rimasta a guardare: ha praticato il massaggio cardiaco e usato il defibrillatore per rianimare un 82enne caduto al suolo in seguito a un arresto cardiocircolatorio

IMMAGINE DI REPERTORIO

Che effetto fa salvare una vita? Paola Villa, 18 anni, monzese, a questa domanda adesso può rispondere. 

Giovedì pomeriggio a Monza in via Correggio ha salvato la vita a un uomo di 82 anni caduto a terra colpito da un arresto cardiocircolatorio in strada: "Ero dietro la chiesa di Cederna insieme ad alcuni amici e all'improvviso abbiamo visto un gruppo di persone a ridosso della fermata dell'autobus dove c'era un uomo a terra privo di conoscenza e ho sentito una signora parlare al telefono con il 118 e chiedere di cercare un DAE. E' stato a quel punto che ho capito che potevo fare qualcosa" ha raccontato Paola a MonzaToday.

Paola non ci ha pensato due volte e non è rimasta solo a guardare: si è avvicinata e ha deciso di tentare di rianimare il pensionato in attesa dell'arrivo del 118. Secondi preziosi per l'82enne che era già in arresto cardiocircolatorio: in costante contatto telefonico con i soccorsi, ha chesto a un amico di correre nel piazzale del cimitero a prendere il defibrillatore (DAE) pubblico e si è "messa all'opera".

La 18enne ha iniziato subito il massaggio cardiaco che sapeva eseguire grazie al brevetto di primo soccorso Blsd (Basic Life Support and Defibrillation) che aveva ottenuto seguendo un corso certificato Areu e un secondo attestato della Protezione Civile di Monza Soccorso: oltre alla guida dei soccorritori professionisti al telefono è stata preziosa la collaborazione del nipote dell'uomo che alle manovre di Paola alternava la respirazione bocca a bocca. "E' stata davvero molto brava" - hanno commentato dalla Centrale Operativa dell'Azienda Regionale Emergenza e Urgenza - "Paola ha seguito la procedura alla perfezione e ha iniziato subito il massaggio cardiaco mentre ha chiesto a chi le stava accanto di recuperare un defibrillatore per non perdere secondi preziosi a salvare una vita". 

La rianimazione polmonare ha richiesto quattro scariche con il defibrillatore e all'arrivo dei soccorsi l'ambulanza del 118 ha trasferito in codice rosso all'ospedale San Gerardo il pensionato che è stato ricoverato nel reparto di Rianimazione dell'ospedale monzese dove è in prognosi riservata. Anche il medico del 118 sul posto si è complimentato con la giovane che è stata in grado di salvare la vita all'anziano. 

"E' stata una bellissima soddisfazione" ha raccontato Paola ancora visibilmente emozionata. "Soprattutto per i parenti del signore che erano attorno a me e speravano potesse farcela". "All'arrivo dei soccorsi mi sono sentita più tranquilla perchè praticare la rianimazione cardio-polmonare in quelle condizioni, tra la confusione, le persone che urlavano e le indicazioni del DAE che a mala pena riuscivo a sentire non è stato facile". Paola, che ha appena concluso il percorso di studi in Estetica, sta svolgendo il servizio civile regionale presso la polizia locale di Villasanta e lavora come bagnina in un parco acquatico brianzolo, giovedì si è trovata per la prima volta a fronteggiare un'emergenza.

Nonostante sia stata davvero una piccola "eroina" Paola mimimizza e vuole far sapere che quanto accaduto è stata solo una conferma di come un piccolo gesto può essere importante e fondamentale per salvare la vita a qualcuno: "Dovrebbero farlo tutti" - ha detto a MonzaToday - "Tutti dovrebbero saper praticare il massaggio cardiaco e usare il defibrillatore. E' inutile che l'intera città sia dotata di DAE se le persone non sanno usarlo. E' davvero molto importante". 

paola villa-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Brugherio, troppi clienti dentro il negozio nel centro commerciale: multa e attività chiusa

Torna su
MonzaToday è in caricamento