rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
vandali / Libertà / Via Tolomeo

L'area giochi appena rifatta distrutta dai vandali, e ricostruita in tempi record

Gli operai in lacrime quando hanno trovato il loro lavoro distrutto

I bambini del quartiere dal 2018 attendevano i nuovi giochi nel parchetto comunale a due passi dall'oratorio, dalla scuola elementare e dall'asilo. E adesso al ritorno dalle vacanze possono finalmente tornare a divertirsi su scivolo e altalene. Ma i piccoli residente del quartiere Cristo Re di Monza hanno rischiato di dover attendere ancora prima di ritornare nel loro giardino attrezzato con i giochi. Dopo che gli operai avevano sistemato l'area alcuni vandali nella notte tra il 3 e il 4 hanno scavalcato il cancello ed entrati hanno distrutti i giochi appena sostituiti. A denunciare l'episodio - ma anche a raccontare il lieto fine con gli operai che hanno sistemato l'area in tempi record - è Giovanni Vergani.

Lo storico residente del quartiere e componente della Consulta Libertà, sul suo profilo Facebook ha ripercorso l'annosa vicenda del parchetto di via Tolomeo e raccontato quell'atto vandalico che ha rischiato di compromettere il lavoro che gli operai avevano eseguito nelle settimane precedenti. "Imbecilli, senza scrupoli e senza amore per ciò che è di tutti, hanno scavalcato le recinzioni, rimosso le transenne, calpestato volutamente e devastato completamente tutta la nuova pavimentazione, rendendola inutilizzabile e anche pericolosa - scrive Vergani sulla sua pagina Facebook -. Testimoni riferiscono che i due operai che avevano fatto il lavoro, tornati per le rifiniture, sono scoppiati in lacrime nel vedere andato in fumo un lavoro fatto con cura e passione civica per i più piccini e pensando al denaro pubblico buttato via; ho raccolto anche il forte rammarico di funzionari e membri dell’amministrazione, per quanto accaduto".

La rabbia per il lavoro andato in fumo, ma ancora di più per il rischio di non poter riconsegnare nuovamente il parchetto ai bimbi al ritorno dalle vacanze. Infatti, con un atto vandalico in pieno agosto, con uffici e ditte chiuse per ferie (al quale aggiungere la difficoltà che molte aziende stanno avendo nell'approvvigionamento del materiale), sarebbe stato difficile rispettare i tempi. 

"Nonostante questo assurdo vandalismo - conclude Vergani - grazie all’impegno di varie persone che fanno della gestione della cosa pubblica un servizio, sindaco in primis, seppur in pieno periodo di ferie (con la ditta chiusa) il lavoro è stato rifatto prima della fine agosto e i giardini riaperti al pubblico, per la gioia soprattutto dei bambini. Una storia che è quindi un mix tra la bella notizia di una nuova area giochi e di tristezza e rabbia. Una piccola storia (seppur non drammatica, ma in un certo qual modo orribile) di cui sia giusto dare conto. Con il suo lieto fine … ma anche con un’amara riflessione che non si può non considerare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'area giochi appena rifatta distrutta dai vandali, e ricostruita in tempi record

MonzaToday è in caricamento