Nascondono un "tesoretto" nel baule dell'Audi: scoperti con quasi 2kg di argento

I carabinieri stanno cercando di rintracciare i ladri che hanno messo a segno i furti

Immagine repertorio

La targa era «pulita». Solo che avrebbe dovuto essere avvitata sul portellone di una Fiat Panda. Invece, era sul paraurti di un'Audi. Un «macchinone» decisamente sospetto che alcuni residenti avevano segnalato tra i palazzoni di via San Carlo, a Paderno Dugnano.

Quando i carabinieri di Desio, all’alba di mercoledì, hanno aperto l'automobile, non credevano ai loro occhi: nel baule, nascosti in un trolley, c’erano 150 chili di argenteria. Accanto al gran corredo di suppellettili, sono spuntati un lingotto d’argento da un chilo e alcune monete d’argento. Una collezione di preziosi che erano stati rubati nel corso di alcuni furti in negozi e appartamenti messi a segno nelle ultime settimane nel Nord Milano.

L'automobile era stata rubata a un’azienda con sede a Concorezzo. La targa, era stata svitata da un’utilitaria parcheggiata ad Arcore (il proprietario ha raccontato ai carabinieri di non essersi nemmeno accorto). L’argenteria invece era stata sottratta a un pensionato di 75 anni, di Cormano, il 5 agosto. Nel trolley hanno trovato ancora lo scontrino di acquisto, intestato a lui. L’argento infine era stato portato via a una 77enne di Paderno Dugnano, finita nel mirino dei ladri l’8 agosto.

Ora i carabinieri stanno cercando i proprietari degli altri oggetti. Ma soprattutto, stanno cercando loro: i topi d’appartamento rimasti appiedati, visto che i militari hanno sequestrato l’Audi nera.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento