Già condannato, pedina e minaccia la sua ex: pensionato ai domiciliari

In manette è finito un 59enne di Carnate, già condannato al divieto di avvicinamento alla ex, una donna di cinquantatré anni vittima di stalking

L'uomo è stato arrestato - Foto repertorio

Non era bastata una precedente “condanna” a insegnargli la lezione. A nulla era servito il divieto d’avvicinamento imposto dal giudice. Quella donna continuava a essere la sua ossessione, peggiorata dal vederla camminare in strada insieme al suo nuovo compagno, anche lui “meritevole” di una “punizione”. 

Nel tardo pomeriggio di lunedì, i carabinieri della stazione di Bernareggio hanno arrestato in via Berlinguer a Carnate un pensionato pregiudicato di cinquantanove anni, già sottoposto alla misura di divieto di avvicinamento a una donna di cinquantatré anni, che in passato lo aveva denunciato per stalking. 

L’uomo è stato ammanettato e portato a casa sua, ai domiciliari, perché negli ultimi tempi aveva più volte disatteso gli obblighi imposti dal divieto di avvicinamento. Secondo quanto denunciato dalla donna, infatti, il pensionato si sarebbe più volte presentato sotto casa sua per incontrarla e, in quelle occasioni, l’avrebbe minacciata di morte. 

Nel mirino del cinquantanovenne era finito anche il nuovo compagno della donna, “colpevole” - secondo l’arrestato - di averla difesa. 

Il pensionato, dopo le formalità di rito, è stato portato a casa sua, dove ora si trova ai domiciliari. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento