Desio, camionista sceriffo: scopre il ladro ma le prende di santa ragione

Il malvivente stava tentando di portargli via il furgone sotto casa. Scoperto, se l'è presa col padrone. Per fortuna, a bloccarlo sono arrivati i carabinieri

DESIO – Si è affacciato alle finestre di casa. E – l’altra sera - ha notato un ladruncolo che stava armeggiando attorno al suo furgone. In preda a un attacco d’ira l’uomo, un 50enne di Desio, non ci ha visto più. Senza pensarci due volte, è sceso in via Fratelli Cervi e si è improvvisato sceriffo. Deciso a bloccare il ladro. E a dargli una lezione, con le sue mani.

BOTTE DA ORBI - Ma il mariuolo – un 41enne assai poco furbo di ingegno nell’andare a rubare sotto casa del padrone – ha almeno sfoderato due bicipiti prestanti. Così il 50enne se l’è vista brutta. E, partito per dare una bella lezione al ladro, si è ritrovato aggredito con una scarica di pugni in pieno volto e strapazzato senza troppi complimenti.

Per fortuna, prima di passare «alle vie di fatto», il camionista aveva avuto il buon senso di chiamare i carabinieri. Quando i militari sono giunti sul posto, hanno colto sul fatto il ladro mentre era intento a malmenare il padrone del furgone. Alla vista dei lampeggianti blu, il ladro ha tentato di fuggire. Ma è stato subito circondato e ammanettato. Ora si trova nel carcere di Monza con l’accusa di tentato furto aggravato e maltrattamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La dea bendata bacia la Brianza: con un Gratta e Vinci porta a casa 20 mila euro

  • Ospedale di Vimercate "al collasso", NurSind: "Di notte solo 2 infermieri per 53 malati"

  • Dramma ad Agrate Brianza, trovato senza vita in un campo un uomo di 34 anni

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Marito e moglie, sposati da oltre 60 anni, muoiono di covid lo stesso giorno a Monza

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

Torna su
MonzaToday è in caricamento