Cronaca

Rapinatore violento arrestato in Veneto: pugni ai commercianti prima della fuga

Si tratta di un monzese di 46 anni fermato dalla Squadra Mobile di Venezia. A riconoscerlo sono statele vittime, violentemente aggredite.

MONZA - E' accusato di aver rapinato due esercizi commerciali a Mestre: nei guai è finito B.L.M., 46enne monzese fermato dalla squadra mobile della Questura di Venezia. A riconoscerlo sarebbero state le vittime, violentemente aggredite. 

La vicenda comincia il 16 marzo, quando un rapinatore malmenò un commerciante di Corso del Popolo a Mestre per portargli via 400 euro. Stessa dinamica il giorno successivo: questa volta l'assalto è stato compiuto ai danni di un bar.  L'aggressore aveva preso il barista a pugni in faccia e gli aveva portato via la cassa contenente 500 euro. 

Gli indizi raccolti hanno portato gli inquirenti sulle tracce del monzese: corporatura robusta, italiano. Ora si trova sottoposto a fermo di polizia giudiziaria. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinatore violento arrestato in Veneto: pugni ai commercianti prima della fuga

MonzaToday è in caricamento