Coppia di anziani ruba "per gioco" e il giudice non convalida l'arresto

I due sono stati sorpresi alla cassa di un supermercato di Seregno con della merce nascosta sotto ai vestiti e, una volta scoperti, si sono giustificati

E' accaduto a Seregno

Hanno rubato "per gioco".

Ma non si tratta di ragazzini annoiati che tra un videogioco e i social network hanno deciso di provare a cercare il divertimento altrove ma di una coppia di anziani.

71 anni lui e 67 lei, in pensione, ex commercianti e residenti a Giussano.

E' questa l'anagrafica dei due ladri che lunedì pomeriggio hanno provato, "scherzando" come hanno sottolineato, a rubare merce da un supermercato di Seregno.

A confermare che i due non l'abbiano fatto per disperazione sono le loro condizioni economiche che non possono certo essere paragonate a chi versa davvero in condizioni di indigenza. 

Un vigilante che ha tenuto sotto controllo tutti i movimenti della coppia durante la loro spesa una volta che i due si sono trovati alla cassa a pagare un conto di 95 euro ma con altrettanta merce nascosta sotto i vestiti ha svelato il loro trucco.

I due sono stati arrestati ma il processo si è chiuso con due patteggiamenti a due mesi e pena sospesa.

Nell'aula del Tribunale i due hanno provato a giustificarsi spiegando che lo avevano fatto "per gioco" e il giudice non ha convalidato l'arresto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La dea bendata bacia la Brianza: con un Gratta e Vinci porta a casa 20 mila euro

  • Ospedale di Vimercate "al collasso", NurSind: "Di notte solo 2 infermieri per 53 malati"

  • Dramma ad Agrate Brianza, trovato senza vita in un campo un uomo di 34 anni

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Marito e moglie, sposati da oltre 60 anni, muoiono di covid lo stesso giorno a Monza

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

Torna su
MonzaToday è in caricamento