rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Spaccio di droga / Desio

Arrestati gli spacciatori della movida, tre pusher in manette in Brianza

A Desio e Varedo tre uomini sono stati sorpresi con dosi di cocaina pronte per essere vendute in auto. A casa di un 55enne è stato rinvenuto anche un chilo di hashish

Dosi di cocaina in auto, pronte per essere vendute nelle serate della movida brianzola. I carabinieri della compagnia di Desio nel weekend hanno arrestato tre spacciatori sorpresi con la sostanza stupefacente che era destinata, con tutta probabilità, ai giovani che popolano locali e piazze della Brianza.

Tre arresti in poche ore

In Brianza proprio per constare il fenomeno della malamovida il comando provinciale dei carabinieri, in seguito alle direttive impartite dalla prefettura nel corso dell'ultimo comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica, hanno intensificato i controlli sul territorio. Nel mirino delle attività dei militari anche il contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti tra i giovanissimi. E in poche ore i carabinieri hanno sorpreso tre pusher e sequestrato una cinquantina di grammi di cocaina e un chilo di hahsish.

Il primo arresto è avvenuto a Desio dove un 29enne di origine marocchina è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio, trovato in possesso di oltre 21 grammi di cocaina, suddivisa in altrettante dosi. Il 29enne è stato notato dai militari mentre era a bordo della propria auto dove stava contando un blocco di banconote. E così è scattato il controllo: l’uomo nascondeva la droga all’interno di un marsupio sotto il sedile. Arrestato e processato per direttissima davanti il tribunale di Monza, nei suoi confronti il giudice ha applicato la misura degli arresti domiciliari.

droga-59

Un chilo di droga in casa

A Varedo invece, gli uomini dell’Arma hanno arrestato un 55enne italiano residente a Senago ed un giovane marocchino di 21 anni. I due stavano girando intorno al centro brianzolo quando sono stati fermati da una pattuglia. L'auto è fuggita via e il veicolo è stato poi raggiunto e fermato a Bovisio Masciago. Il motivo della fuga è stato poi evidente: a bordo del mezzo c'erano dieci dosi di cocaina e quasi mille euro in contanti, probabilme provento dell'attività di spaccio.

A casa del 55enne sono stati trovati altri 20 grammi di cocaina e un chilo di hashish. Entrambi sono stati arrestati con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale. Ora si trovano in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestati gli spacciatori della movida, tre pusher in manette in Brianza

MonzaToday è in caricamento