"Troppi disordini": il questore di Milano chiude un locale in pieno centro a Desio

Il provvedimento è scattato nei giorni scorsi: la saracinesca del locale è stata abbassata

Immagine repertorio

 “Chiuso su disposizione del Questore di Milano”. Ha suscitato stupore la chiusura del Bar Principe di Corso Italia: uno dei locali più conosciuti a Desio. L’esercizio pubblico si trova a poche decine di metri dal Comune ed è frequentato dai politici locali. Venerdì scorso i carabinieri sono arrivati e hanno messo i sigilli al luogo pubblico, che tuttavia potrà già riaprire tra sette giorni.

Due le motivazioni del provvedimento: “frequentazioni controindicate” e “numerosi interventi per disordini al suo interno”. Il bar già due anni fa è stato al centro della cronaca, in particolare in occasione di alcuni arresti per droga. Prima era stata arrestata una coppia mentre spacciava fuori dal locale. Pochi giorni dopo un uomo sorpreso a vendere marijuana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento