Barlassina, armi e droga in appartamento: in tre in manette

Giovedì pomeriggio sono finiti agli arresti tre pluripregiudicati: tra questi Francesco Orazio Desiderato, 39 anni, di Vibo Valentia e nipote di un noto 'ndranghetista

L'operazione è stata condotta dalla sezione investigativa antidroga

Una condanna a 20 anni di reclusione, ancora da confermare in via definitiva, e un chilo di cocaina in auto.

Francesco Orazio Desiderato, 39 anni, originario di Vibo Valentia e nipote di un noto ‘ndranghetista, è solo uno dei tre pluripregiudicati arrestati dalla squadra mobile di Milano giovedì pomeriggio a Barlassina.

In un appartamento in via Valturina 9 gli uomini della sezione investigativa antidroga hanno trovato armi e sostanze stupefacenti.

Al loro arrivo Desiderato ha tentato la fuga su una Fiat Punto che gli agenti hanno fermato appena iniziato l’inseguimento.

Con lui, in auto, hanno trovato la droga.

All’interno dell’appartamento invece sono rimasti altri due uomini, di 48 e 36 anni, nel tentativo di occultare una valigia contenente un fucile e una carabina, lanciandola dalla finestra nel cortile sottostante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non si tratta di malviventi alle prime armi ma di criminali con una “carriera” alle spalle e diverse condanne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento