Baby vandali a Bovisio Masciago

Genitori non muovono un dito per fermare i bambini, incastrati dalla telecamera di sorveglianza

Baby vandali devastano sedie al cinema estivo

BOVISIO MASCIAGO - Un altro episodio di baby vandalismo. Questa volta a Bovisio Masciago. Domenica sera alcuni bambini sono stati sorpresi dalle telecamere di sorveglianza mentre ribaltavano le sedie predisposte nel parco comunale di via Roma per il cinema all’aperto e per le rassegne estive.
Ad osservarli, gli occhi attenti dei genitori, che non hanno mosso un dito per fermarli. Come riportato dal quotidiano Il Giorno, i bambini avevano un’età compresa fra i sei e sette anni, hanno prima disfatto le prime file di sedie davanti al maxischermo per poi buttarle sul palco in cui avvengono gli spettacoli. Il tutto sotto gli occhi di due uomini che non hanno impedito loro di continuare. 
Quando i dipendenti comunali si sono accorti dell’accaduto, la mattina seguente, hanno avvisato l’amministrazione comunale e subito è partita la richiesta di visione dei filmati. Grande indignazione da parte del sindaco Galimberti il quale afferma che se i genitori saranno riconosciuti dai filmati, saranno penalmente perseguiti, visto che i figli sono soggetti alla patria potestà.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento