rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Cronaca San Giuseppe / Via Roberto Bracco

Torna ubriaco e pretende la cena, donna caccia di casa l'ospite

"Avevo paura che potesse fare del male a mio figlio". L'episodio a Monza la scorsa sera: sono intervenuti gli agenti della polizia locale

Ha alzato un po' troppo il gomito e, quando è rientrato nell'abitazione dove una connazionale lo stava ospitando, ha preteso che gli fosse preparata subito la cena. Qui però, anzichè un piatto caldo, ha trovato una porta sbattuta in faccia e qualche manata.

E' successo la scorsa sera intorno alle 23 in via Bracco a Monza dove è intervenuta la polizia locale cittadina in seguito a una presunta aggressione che un uomo di 39 anni originario del Perù, avrebbe subito da una connazionale residente a Monza di 43 anni. La donna dopo averlo visto fuori di sè a causa dell'alcol, di fronte alle sue richieste insistenti e alle urla, ha deciso di allontanarlo da casa e lo ha sbattuto fuori dall'appartamento. 

Di fronte alla polizia locale a cui ha raccontato l'accaduto la signora si è giustificata dicendo di aver avuto paura che il suo ospite potesse fare del male a suo figlio. L'uomo, in seguito alle percosse ricevute dalla donna, è stato accompagnato in ospedale da un'ambulanza al San Gerardo. I due potranno presentare querela di parte presso il comando di via Marsala. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna ubriaco e pretende la cena, donna caccia di casa l'ospite

MonzaToday è in caricamento