Cadavere riemerge dalle acque dell'Adda: corpo trovato alla centrale idroelettrica

Il corpo è riemerso dal fiume alle nove di lunedì mattina. Indagano i carabinieri

Foto repertorio

Il cadavere di un uomo è riemerso lunedì mattina dalle acque del fiume Adda. L'allarme è scattato verso le nove, quando il corpo è stato segnalato all'altezza delle grate della centrale idroelettrica Taccani di Trezzo sull'Adda. 

Sul posto sono subito intervenuti i carabinieri, i vigili del fuoco - con gli uomini del nucleo sommozzatori - e i soccorritori del 118, ma per la vittima non c'era già più nulla da fare. 

Stando a quanto finora appreso, il cadavere è quello di un uomo, che però non aveva documenti addosso. La vittima potrebbe avere tra i cinquanta e i sessanta anni.

Sul corpo - secondo le primissime analisi dei militari - non ci sarebbero segni evidenti di violenza. L'uomo potrebbe essere stato trascinato dalla corrente fino alle grate della centrale, dove poi il cadavere si è incastrato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento