Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Nova Milanese / Via Ugo Foscolo

Apre l’acqua calda e la caldaia esplode: panico in un quartiere di Nova Milanese

Lunedì mattina

Ha aperto il rubinetto dell’acqua calda e la caldaia è esplosa. E’ rimasta impietrita dalla paura una pensionata di 60 anni, di Nova Milanese. E non solo lei: l’intero quartiere di via Foscolo, alla periferia con Desio, lunedì mattina si è affacciato alla finestra, per capire cosa fosse accaduto. Il forte botto lasciava sospettare un incidente domestico ben più grave e qualcuno si è anche precipitato in strada, per paura che ci fosse un pericolo.

Immediatamente si è attivata anche la macchina dei soccorsi: sul posto sono arrivati i carabinieri di Desio, i vigili del fuoco, i medici del 118 di Monza e perfino un’ambulanza della Croce Rossa di Nova Milanese. Sono giunti anche i tecnici di RetiPiù che, nel dubbio, hanno chiuso il gas nell’appartamento dove era avvenuta l’esplosione. Per fortuna, il quadro che si è presentato era decisamente meno drammatico: la 60enne non ha riportato ferite e anche i muri dello stabile, al terzo piano, non hanno subito danni. Secondo una prima ricostruzione, sembra che l’esplosione sia stata provocata dalle tubazioni vecchie, dalle quali è fuoriuscito del gas.

Alla fine, i volontari della Croce Rossa hanno però avuto il loro bel da fare: per calmare cinque vicine di casa che, a causa del forte spavento, hanno avuto un lieve malore. Medicate sul posto, hanno fatto rientro presto nelle loro case.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apre l’acqua calda e la caldaia esplode: panico in un quartiere di Nova Milanese

MonzaToday è in caricamento