Besana Brianza, la cagnolina Gemma muore per un petardo

E' accaduto in un condominio a Villa Raverio dove un cagnolino in cortile con il suo padrone è corso incontro alla miccia accesa di un botto di Capodanno ed è rimasto ferito. Inutile la corsa alla clinica veterinaria

Gemma, la cagnolina uccisa da un botto di Capodanno

La disperata corsa alla clinica veterinaria nella notte purtroppo non è bastata a salvare la vita di Gemma, allegra cagnolina morta a Capodanno a causa dell'esplosione di un petardo. 

E' accaduto poco dopo la mezzanotte a Besana Brianza, all'interno di uno dei condominii di Villa Raverio, quando un papà di una bimba di tre anni è sceso in cortile per accendere qualche fontana di luce e festeggiare l'arrivo del 2016 insieme alla famiglia e a Gemma, la loro cagnolina di soli 6 anni. Il cane scodinzolava e partecipava alla festa e tutto sembrava andare per il verso giusto. 

La situazione però è precipitata quando dall'altra parte del cortile, in un altro stabile, qualcuno ha iniziato a fare esplodere dei petardi. Gemma è corsa incontro al rumore e alla vista della miccia del botto acceso non si è fermata e si è avvicinata. E quando il suo padrone è riuscito a raggiungerla è stato troppo tardi. 

"Mi sono permesso di lasciarla senza guinzaglio e questa è stata la mia più grande colpa, ma sapevo che in un condominio così mai nessuno si era permesso fino ad ieri di far esplodere colpi mortali ed inutili" ha dichiarato il proprietario dell'animale, lasciandosi andare a uno sfogo sul gruppo Facebook cittadino dove l'accaduto aveva destato un certo sconcerto. 

"In un solo attimo il mio cane è corso nell’altro giardino e appena stavo andando con il mio amico a prenderla abbiamo sentito dei ragazzi che gridavano scappa, scappa, ma nessuno si avvicinava, e sempre in quell’attimo ho udito un gran botto" - ha spiegato ai concittadini nella piazza virtuale l'uomo - "lei era corsa a spegnere il fuoco della miccia accesa e ho visto la scena più tremenda che si potesse vedere". 

Dopo l'accaduto è partita la corsa disperata verso la clinica veterinaria notturna di Gerno dove Gemma è stata sottoposta a una radiografia e a due rianimazioni. L'animale, nonostante l'intervento per soccorrerla, è morto a causa di una emoraggia polmonare. 

Nel comune non era stata emessa alcuna ordinanza che vietava l'esplosione dei botti di Capodanno e la famiglia, dopo l'accaduto, ha deciso di non sporgere denuncia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sulla questione in seguito era intervenuta anche l'Enpa. Il primo cittadino, poi, ha risposto all'invito dell'Ente Protezione Animali con una nota in cui ha scritto: "Ho ritenuto opportuno non emettere un'ordinanza contro i botti che non saremo mai stati in grado di far rispettare". Sergio Gianni Cazzaniga però ha anche sottolineato come sul sito dell'ente fosse stata data visibilità dal 29 dicembre 2015 al 2 gennio 2016 a una campagna di sensibilizzazione per il rispetto degli animali contro i botti di Capodanno. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va al cinema, due ore dopo la trova "sventrata" e senza volante

  • Gita da Monza, una giornata a bordo del Treno del Foliage per vivere la magia dell'autunno

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • La "gardella hash", la nuova potentissima droga sequestrata a Monza

  • "Stop a spostamenti e attività dalle 23 alle 5 in Lombardia": la proposta al governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento