Cronaca Centro Storico / Piazza Giuseppe Garibaldi

Inquilino sotto sfratto e gli amici picchiano i carabinieri: due feriti

I militari sono stati aggrediti dall'inquilino moroso, un sudamericano, e cinque suoi amici: tutti arrestati. Venerdì mattina i sei sono stati processati per direttissima al tribunale di Monza: picchetto di solidarietà in piazza Garibaldi

Avrebbero dovuto garantire l’incolumità dell’ufficiale giudiziario. E invece, loro malgrado, si sono trovati coinvolti in una rissa, in cui hanno avuto la peggio. 

Due carabinieri sono rimasti feriti giovedì pomeriggio nel corso di un tentativo di sgombero di una casa in viale Toscana a Cologno Monzese. Ad aggredire i militari, sul posto insieme alla polizia locale, sono stati l’inquilino, un sudamericano moroso, e altri cinque suoi amici, italiani e nordafricani tra i ventitré e i quarantanove anni. 

I sei aggressori, tre donne e tre uomini, hanno inizialmente insultato i carabinieri, invitandoli ad andare via. Poi, in pochi minuti, sono passati alle maniere forte, con calci e pugni. 

Risultato: due militari feriti, con prognosi tra i dieci e i venti giorni, e i sei in manette. 

Il gruppo è stato processato venerdì mattina al tribunale di Monza, con l’accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale. In piazza Garibaldi, all’esterno del palazzo di giustizia, non sono mancati altri momenti di tensione - ma senza violenza - con carabinieri e poliziotti in tenuta antisommossa che hanno controllato a distanza i manifestanti anti-sfratti. 

Stesse scene all’interno, con l’aula in cui si è svolta l’udienza che è stata presidiata da un buon numero di forze dell’ordine. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inquilino sotto sfratto e gli amici picchiano i carabinieri: due feriti

MonzaToday è in caricamento