Profondi tagli su braccia e collo, detenuto tenta (di nuovo) il suicidio

Solo qualche giorno fa aveva provato a impiccarsi nella sua cella

Una settimana fa aveva tentato di togliersi la vita impiccandosi, lunedì ci ha riprovato, procurandosi profondi tagli sulle braccia e sul collo con una lametta.

E' accaduto in carcere, a Monza, dove un detenuto della casa circondariale è stato soccorso dal personalle della polizia penitenziaria e trasferito d'urgenza in ospedale. Il gesto di autolesionismo è stato messo in atto nella cella dove l'uomo, un detenuto di origini campane ristretto nella Sezione detentiva per Collaboratori di giustizia, ha provato a tagliarsi braccia e collo con una lametta.

La notizia è stata diffusa dal Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria. “L’uomo, ha posto in essere l'ennesimo gesto autolesionistico procurandosi dei tagli profondi con una lametta sulle braccia e al collo: prontamente, il personale di Polizia Penitenziaria di servizio ha provveduto al primo soccorso scongiurando il peggio. L’uomo è stato subito visitato dal medico di guardia che, vista la gravità del caso, ha provveduto all'invio d'urgenza presso il Nosocomio cittadino. Già domenica scorsa lo stesso detenuto ha messo in atto un gesto di impiccamento e, ancora una volta, solamente grazie alla prontezza del personale di Polizia Penitenziaria operante nel Reparto, si è scongiurato il peggio” ha fatto sapere Nico Tozzi, vice segretario regionale SAPPE per la Lombaridia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento