Cronaca Cogliate

Ubriaco minaccia i vicini "armato" di bottiglia di vetro

Dopo una chiamata al 112 sono arrivati i carabinieri che sono stati presi di mira dall'uomo finito in arresto per resistenza a pubblico ufficiale. L'episodio in una corte a Cogliate

Ha minacciato i propri vicini impugnando una bottiglia di vetro ubriaco fradicio e non si è ricomposto nemmeno all'arrivo dei carabinieri di fronte ai quali invece, senza risultati significativi, ha tentato il tiro al bersaglio.

In manette a Cogliate per resistenza a pubblico ufficiale è finito un marocchino di 41 anni con precedenti alle spalle.

Era da poco passata la mezzanotte di lunedì quando C.M. ha iniziato a dare in escandescenza a causa dell'elevato quantitativo di alcol che aveva in corpo. L'episodio è avvenuto all'interno di una corte nel comune brianzolo: i fumi dell'alcol però hanno portato la violenza del 41enne a riversarsi contro i vicini di casa che sono stati aggrediti e minacciati dall'uomo che impugnava anche una bottiglia di vetro. 

Di fronte alla tensione crescente della situazione i vicini hanno deciso di chiedere aiuto alle forze dell'ordine e con una telefonata al 112 hanno richiamato sul posto una pattuglia dei carabinieri di Limbiate.

Anche di fronte agli uomini in divisa il 41enne ha continuato con il suo comportamento arrivando addirittura a colpire con la bottiglia i militari senza successo per evitare l'identificazione. Per fermarlo è stato necessaria una immobilizzazione forzata.

Il marocchino è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco minaccia i vicini "armato" di bottiglia di vetro

MonzaToday è in caricamento