Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Cornate d'Adda

Violenta per due anni la figlia di 11: arrestato a Cornate d'Adda il padre-orco

Ha abusato della figlia per due anni. La piccola è scappata di casa nella notte tra venerdì e sabato

CORNATE D'ADDA - I carabinieri l'hanno trovata fradicia di pioggia, mentre vagava nella zona industriale di Cornate d'Adda. Infreddolita, raccolta come un pulcino, ma lucida. L'hanno accompagnata in caserma, dove hanno cercato di asciugarla. Qualcosa da mangiare. Poi, il racconto. Una sequenza di fotogrammi sordidi, che formano il film della breve vita di una ragazzina di undici anni violentata dal padre. Almeno ventiquattro mesi, come accerteranno poi  i medici della clinica Mangiagalli di Milano, chiamati a confermare il racconto della piccola. 

Anna, nome di fantasia, è scappata di casa venerdì notte per sfuggire al genitore. Un orco senza pietà che su di lei ha sfogato le sue voglie animalesche. Lo ha fatto in una notte di pioggia, sperando di non farsi trovare, che l'uomo non riuscisse a indovinare i suoi passi. Che non arrivasse a ricostruire il percorsod delle sue giovani gambe.  

C'è voluta tutta l'esperienza di una psicologa e del personale femminile in divisa per rassicurarla che nessuno l'avrebbe riportata a casa. Perchè dietro le uniformi, ci sono donne comuni, a volte madri, sempre persone. E perchè quella casa, per lei, era un inferno.

Ora si trova in una comunità protetta, lontano da chi può farle male. Il padre è stato arrestato e trasferito nel carcere di Monza con l'accusa di violenza sessuale aggravata e continuata: assieme alla famiglia si trova in Italia da 5 anni, tre a Carugate, due a Cornate. La sorellina di Anna, invece, starà dai parenti. Una famiglia distrutta. Forse da oggi comincia una pagina nuova. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenta per due anni la figlia di 11: arrestato a Cornate d'Adda il padre-orco

MonzaToday è in caricamento