Rapina in villa, padrona di casa malmenata, banditi in fuga con 15mila euro

Giovedì mattina

Rapina in villa in via Mazzini a Desio. Mercoledì mattina è stata presa d’assalto la dimora di un noto imprenditore, a pochi metri dall’ospedale. Ferita in modo lieve la padrona di casa, 63 anni. La donna ha tentato di fermare i malviventi: è stata malmenata e spintonata e ha rimediato contusioni e ematomi. I banditi sono fuggiti con 15mila euro in oro e gioielli, dopo aver messo la casa a soqquadro. Fallito in tentativo di aprire la cassaforte.

La rapina

I malviventi– a volto scoperto e a mani nude – sono entrati in azione alle 12 proprio quando la padrona di casa è uscita per andare a comprare il pane. I malviventi, che con ogni probabilità la stavano tenendo d’occhio, sono entrati in azione. Saltata la recinzione, sono scesi in garage. Aperta la saracinesca, si sono impossessati di cacciaviti e arnesi. Poi, con i ferri della famiglia, hanno sfondato una finestra e sono penetrati nella villa. Pochi minuti, e hanno messo tutto a soqquadro: ante spalancate, cassetti rovesciati, armadi svuotati. Dopo aver portato via 15mila euro in oro e denaro, con un flessibile hanno tentato di aprire la cassaforte. Ma proprio in quel momento è rientrata la padrona di casa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Faccia a faccia con i banditi

«Sono un carabiniere siamo qui perché hanno tentato di rubare nella sua casa»: così un rapinatore che faceva da palo ha tentato di ingannare la donna. Ma la 63enne ha capito che stava mentendo. Il bandito allora ha gettato la maschera e ha aggredito la signora. Prima l’ha spintonata, e poiché lei ha reagito con energia, l’ha malmenata, provocandole ematomi in tutto il corpo. I rapinatori hanno rinunciato ad aprire la cassaforte e sono fuggiti. Sull'episodio indagano i carabinieri di Desio intervenuti sul posto dopo l'accaduto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Nasce il Marketplace di Seregno, la risposta dei negozianti seregnesi alle vendite online

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento