Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Monza, detenuto di 50 anni muore in carcere e il sindacato di polizia lancia l'allarme

Il decesso sarebbe avvenuto a causa di un infarto. L'assessore De Corato: "La situazione sanitaria nelle carceri resta allarmante"

Un uomo di cinquant'anni, detenuto nel carcere di Monza, è morto in seguito a un malore. E il sindacato di polizia Sappe ha lanciato l'allarme in merito alla situazione sanitaria all'interno delle carceri.

Sull'episodio avvenuto probabilmente a causa di un infarto, è intervenuto anche l'assessore regionale alla Sicurezza De Corato. "Il decesso avvenuto nelle carceri di Monza e' anche conseguenza del sovraffollamento e dell'elevata presenza di detenuti extracomunitari clandestini, non sempre sottoposti a stringenti controlli medici". In seguito al decesso di un detenuto straniero di 50 anni nel carcere di Monza, il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria (SAPPE) ha rimarcato che 'La situazione sanitaria nelle carceri resta allarmante. Assomigliano sempre più a 'moderni lazzaretti' di manzoniana memoria'.

"Esprimo tutta la mia solidarieta' alla Polizia penitenziaria - ha detto l'assessore. Nelle carceri, la presenza di immigrati malati puo' scatenare epidemie che mettono a rischio gli agenti. Sono indispensabili controlli sanitari piu' stringenti sugli arrestati". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monza, detenuto di 50 anni muore in carcere e il sindacato di polizia lancia l'allarme

MonzaToday è in caricamento