rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Seregno

Discoteca abusiva, alcol a minorenni stipati in un magazzino: chiuso il locale

Il controllo sul posto era scattato il 2 aprile: la polizia locale e i carabinieri erano stati chiamati dai residenti esasperati dagli schiamazzi notturni

Alcol, tanto alcol. E poche mascherine. E poi i tavolini, i divanetti e la musica, luci stroboscopiche comprese. Una discoteca in piena regola che sabato sera (2 aprile) era affollata da circa 400 ragazzini. Ma era abusiva perchè senza autorizzazioni e ospitata all'interno di un magazzino sottostante a un bar, in una zona centrale di Seregno. I carabinieri di Seregno e gli agenti della polizia locale sono arrivati davanti a quel bar mentre erano impegnati in un servizio coordinato a Seregno. I controlli erano concentrati nelle aree della movida e nei locali del centro. 

Oggi 10 aprile, il locale è stato chiuso su disposizione della Questura di Monza, un locale di Seregno.

Il luogo era già stato segnalato molte volte per schiamazzi notturni, bivacco ed assembramenti che avvenivano specialmente nelle nottate di venerdì e sabato. Su Facebook venivano pubblicizzate le serate con la presenza di Dj Set. 

Con l'intervento sul campo di sabato 2 aprile erano state trovate 400 persone che ballavano consumando alcolici: circa 200 di loro sono state identificate. Molti i minorenni anche sotto i 16 anni. All'interbo del locale c'erano due banconi che somministravano alcol, un impianto elettrico con luci psichedeliche e musica ad alto volume, gestita da un Dj. Le successive verifiche hanno consentito di appurare che il locale è privo delle autorizzazioni e dei requisiti di sicurezza.

I baristi servivano alcol solo a chi presentava una tessera colorata, pagando 10 euro. Questi eventi, come riportato anche sulla pagina Facebook del locale, avrebbero avuto cadenza settimanale: "Serate con ingresso libero e consumazione obbligatoria”, a volte anche di due drink.

Inoltre i ragazzi all'interno del locale erano privi di mascherina. Il titolare del locale, consapevole di non avere un luogo idoneo per questo genere di eventi, lo ha trasformato comunque in una sorta di discoteca, senza uscite di emergenza, stipando i ragazzi in un magazzino, con pareti basse dove potevano bere e anche fumare: in caso di incenduo sarebbe stato quasi impossibile uscire facendo defluire la gente senza metterla in pericolo di vita. 
Per questi motivi, accertato il rischio per la sicurezza pubblica e l’incolumità delle persone il Questore Marco Odorisio ha disposto la chiusura del locale. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discoteca abusiva, alcol a minorenni stipati in un magazzino: chiuso il locale

MonzaToday è in caricamento