Lunedì, 15 Luglio 2024
Droga e arresti / Roncello

Il condominio brianzolo dove nei box spunta la droga e nelle case 17mila euro: il maxi blitz

L'indagine dei carabinieri: 21 i militari dell'Arma impegnati nel blitz insieme al cane Harry, il carabiniere a quattro zampe dell'unità cinofila

Un uomo che viveva in un box di un palazzo brianzolo, la droga nel garage accanto e 10mila euro nascosti in un appartamento. E altri 7mila nella casa di un altro uomo, sempre nello stesso condominio di Roncello, di cui il proprietario - stando a quanto dichiarato - non sapeva nulla. Ma è stato denunciato.

Blitz antidroga e due arresti

I carabinieri della compagnia di Vimercate hanno denunciato un 36enne sorpreso con 7mila euro di cui “non conosceva” la provenienza e arrestato due uomini trovati in possesso di droga. Sono stati 21 i militari dell'Arma impiegati nel maxi blitz anti-spaccio che ha visto impegnato anche Harry, il cane carabiniere dell'unità cinofila del Nucleo Cinofili di Casatenovo. In manette, con l’accusa di detenzione illecita di sostanze stupefacenti, è finito un 32enne di origine marocchina domiciliato di fatto in un box in un complesso residenziale di Roncello. Proprio lo stesso palazzo dove è spuntata la droga e dove è stato sequestrato il denaro.

Le indagini hanno preso il via da una cessione di cocaina: l'uomo è stato sorpreso e bloccato mentre cedeva una dose di cocaina, circa 0,5 grammi, a una donna di 36 anni che è stata segnalata alla prefettura di Monza e della Brianza. Addosso al 32enne i carabinieri hanno trovato due involucri contenenti la stessa sostanza stupefacente insieme a 300 euro, soldi probabile provento dell'attività di spaccio.

E il controllo è proseguito nel garage che era diventato la "casa" del 32enne. Qui non è stata rinvenuta droga ma Harry ha fiutato qualcosa nel box accanto a quello dell'uomo. Nella rimessa, di proprietà di un 26enne, è stato trovato un sacchetto di plastica con circa 80 grammi di marijuana. E a casa, insieme ad altra droga, un bilancino elettronico di precisione e materiale atto al confezionamento sono stati trovati 10.000 euro in contanti. Anche per il 26enne sono scattate le manette.

Ma i guai sono arrivati anche per un terzo uomo, un 36enne residente nello stesso complesso condominiale dei due arrestati. A casa dell'uomo sono stati trovati 7mila euro e il 36enne è stato denunciato per possesso ingiustificato di valori. Di quei solidi infatti ha ammesso di non saperne nulla, senza poterne così giustificare la provenienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il condominio brianzolo dove nei box spunta la droga e nelle case 17mila euro: il maxi blitz
MonzaToday è in caricamento